08182019Dom
Last updateDom, 18 Ago 2019 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Play off, il sogno continua. Palermo non trema e la Poderosa sorride: Latina ko

pale5

Ha meritato la Poderosa, perché ha giocato per almeno 30’ la miglior partirà della serie, mostrando anche un gioco corale.

PORTO SAN GIORGIO – E se vinci quando il tuo miglior giocatore, Corbett, perde palla o tira sul ferro, il destino ti è amico e nulla deve essere più impossibile. Che fatica, ma che gioia: i play off della Poderosa proseguono direzione Bergamo, la squadra che qualche mese fa ha stroncato sul nascere il sogno Coppa Italia per la squadra di Pancotto.

Che fatica perché Latina ogni volta è capace di recuperare lo svantaggio accumulato. Quando a 35 secondi dalla fine i due liberi di Tavernelli riportano i laziali a -2 il PalaSavelli si ammutolisce (67-65). Inizia il fallo sistematico, con Latina che non ha il bonus e quindi deve fermare il gioco in continuazione. Difesa impressionante quella di Tavernelli e compagni che sono riusciti in tutta la serie a cancellare Corbett dal campo. E l’americano, purtroppo, non ha saputo trovare una contromisura, ovvero giocare per gli altri. Si è incaponito e ha iniziato una sfida personale contro tutto e tutti che l’ha portato a sbagliare anche il tiro della sicurezza. Ci ha pensato Palermo a mettere in cassaforte il risultato con un due su due. E siccome il basket è uno sport generoso, proprio Corbett ha avuto la possibilità di redimersi segnando, a otto secondi dalla fine, i liberi conclusivi.

Ha meritato la Poderosa, perché ha giocato per almeno 30’ la miglior partirà della serie, mostrando anche un gioco corale. Grinta da Petrovic, che sbaglia da sotto, riprende la palla e vince. Ma anche da reier, meno minuti ma di qualità, incluso un gran canestro sulla sirena. E poi, tenere a 66 punti il miglior attacco del girone ovest. È così che la Xl Extralight ha costruito la sua stagione stellare, impedendo agli avversari di segnare. Latina, diversamente dalle altre gare, si è accontentata del tiro da tre punti e ha perso. La Poderosa ha cercato l’area colorata (26/46) e ha vinto (71-66).

Ora un giorno di riposo, poi sotto con Bergamo, sperando di recuperare Andrea Traini, il play fermato da un infortunio muscolare e ora affidato alle mani di Marco Minnucci e dello staff di Works. Deve essere contento il mondo gialloblù, perché Latina è veramente una grande squadra. La festa finale sotto la curva, più colorata del solito, è il giusto premio per una squadra che ci ha creduto. A cominciare da Valerio Amoroso, concentrato come non mai nelle giocate e pronto a stimolare i compagni. Non voleva andare in vacanza il capitano, l’idea serie A continua a giragli in testa. E ha avuto ragione lui.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.