07202019Sab
Last updateVen, 19 Lug 2019 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Play off. Nessun regalo, Latina vince con merito. La Poderosa deve tornare bella in trasferta

corbettbraccia

Alla fine Latina si prende quello che avrebbe meritato anche in gara uno: la vittoria. Domenica Lawrence aveva sbagliato i due liberi decisivi, questa volta il favore lo restituiscono i gialloblù.

PORTO SAN GIORGIO – Amaro il basket. Stavi per diventare l’uomo del match con un meraviglioso canestro con virata e invece sarai ricordato per la stoppata presa sul meno 3. Ma la partita di Andrea Traini resta incredibile. Purtroppo non è bastata a compensare il nulla prodotto da Corbett. E non è bastata a dimenticare il rimbalzo che Cucci ha preso sulla testa di Amoroso dopo un incredibile 0/2 di Fabi a 20 secondi dalla fine sul -2. Peccato, si va a Latina, da venerdì, sull’1-1. Sono i play off, sono le gambe stanche che tolgono lucidità, sono le partite ravvicinate. Ma non ci si deve preoccupare, considerando che in stagione la Poderosa ha vinto 13 partite su 15 lontano dal PalaSavelli, che si è ripresentato con tanti spazi vuoti ma caldo, partecipe.

Purtroppo Corbett oggi non c’era in campo. L’americano, dopo due quarti di nulla si accende, come suo solito e ricuce la mini fuga di Latina a inizio terzo periodo. Solo che cadendo dopo una penetrazione resta a terra e urla. Esce portato a spalla da Simmons. Partita finita? In realtà no, perché rientrerà dopo 5’. Che poi sono i migliori giocati dalla Poderosa in tutto il match con tanto di schiaccione a due mani di Treier in testa i lunghi di coach Gramenzi. Il suo rientro non coincide con un miglioramento di gioco.

Alla fine Latina si prende quello che avrebbe meritato anche in gara uno: la vittoria (74-78). Domenica Lawrence aveva sbagliato i due liberi decisivi, questa volta il favore lo restituiscono i gialloblù. Una gara brutta, nervosa, con tanti errori. Ha vinto chi ha avuto la forza mentale di non sprecare i palloni decisivi. Pancotto ha provato anche a giocare con i due play per qualche minuto, ma le gambe non hanno quasi mai seguito le idee. E così, mentre il pallone di Tavernelli correva come un Frecciarossa, quello di Palermo sembrava viaggiare su un vecchio regionale.
Gara a elastico: un buon primo tempo, un terribile secondo. Poi i 5’ di orgoglio con Corbett fuori per infortunio che non diventano però il leit motive dell’ultimo quarto. Latina è squadra rognosa e al minor talento dei giocatori risponde con raddoppi difensivi, contatti al limite, grinta. Ha vinto con merito, ma i rimpianti in casa Poderosa saranno enormi domattina, quando a mente fredda si ragionerà sui tanti errori commessi e sul fatto che Amoroso va aiutato in difesa se deve marcare uno come Carlson. O chiude sul tiro da tre o evita la penetrazione, entrambe le cose per le gambe del capitano non sono possibili. Oggi è stato evidente, venerdì Simmons dovrà dare qualcosa in più, magari sporcandosi le mani con qualche fallo non solo negli ultimi trenta secondi.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.