10192019Sab
Last updateVen, 18 Ott 2019 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Panchina stellare, la Poderosa schiaccia Mantova. Petrovic e Treier fan riposare i big

podemanto15

Merito di Pancotto, che ha avuto il coraggio di lasciarli in campo anche quando il punteggio non era a loro favore, vedi il secondo quarto con gli Stings capaci di tornare a meno uno. Merito loro quando nell’ultimo periodo hanno offerto una super prestazione.

di Raffaele Vitali

PORTO SAN GIORGIO – Prende il pallone, un palleggio laterale e poi tira: cioff. Così Kaspar Treier ritrova il sorriso dentro una partita non facile e dopo settimane di impegno ma in cui ha raccolto poco in termini di punti e protagonismo in campo. La sua tripla sulla sirena del terzo quarto spegne i sogni di Mantova. Anche perché è seguita da una grande penetrazione di Petrovic che in equilibrio precario riesce ad appoggiare morbido al tabellone il +14. Faticosa questa vittoria, prima dello showtime finale. Mantova gioca molto bene, ha una grande circolazione di palla che spesso è vanificata da errori clamorosi a pochi centimetri dal ferro, vedi Vencato, il confusioanrio Maspero e la star Veideman.

Verrà ricordata come la vittoria (75-48) dei panchinari. Mai così tanti minuti in campo per le ‘riserve’ gialloblù. Merito di Pancotto, che ha avuto il coraggio di lasciarli in campo anche quando il punteggio non era a loro favore, vedi il secondo quarto con gli Stings capaci di tornare a meno uno. Merito loro quando nell’ultimo periodo hanno offerto una super prestazione sia in attacco sia in difesa, con Mantova che segna solo 20 punti in venti minuti.

È difficile che la Xl Extralight commetta due volte lo stesso errore dopo un time out di coach Pancotto. Nasce così un terrificante, per Mantova, break di 13-0. Protagonisti indiscussi sono Traini e Petrovic, la coppia di fatto della panchina gialloblù. Quando sono in campo si trovano come se giocassero insieme da anni. I più bei pick&roll li offrono loro. E quando non trovano lo spicchio di campo giusto sono in grado di scaricare per l’uomo libero, vedi Mastellari che ringrazia. L’ala ha la stima dei compagni, è evidente. Quando è libero il pallone raggiunge le sue mani, che glielo passi Amoroso o Traini, poi sta a lui posizionare i piedi in maniera perfetta e confermare la sua fama di tiratore.

Il quarto periodo è pesantissimo per Mantova, che in pochi minuti perde tutte le sue certezze, soprattutto difensive. A giustificazione degli uomini di Finelli, che sta lavorando bene con un gruppo un po’ stitico in attacco, c’è la prestazione balistica della Poderosa negli ultimi due quarti. Dopo il 4/14 dei primi venti minuti, e fortuna le folate di Corbett, ne segna sei delle successive dieci (Treier 3/4). Un bel segnale per Pancotto che in un colpo solo blinda uno dei primi tre posti della stagione, con tanti saluti alla rognosa Verona, fa riposare i titolari (Petrovic e Treier hanno giocator più di Amoroso e Simmons) e regala una domenica di gloria a chi ogni domenica dà tutto anche per pochi minuti.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

L'Europa finanzia un centro ricerche sui Sibillini

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.