05192019Dom
Last updateDom, 19 Mag 2019 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Se vuoi vincere, servono basi solide: la Poderosa blinda Vanoncini, il super vice coach

vanopancosqua

Lombardo di nascita, fermano d’adozione, con tanto di casa a porto Sant’Elpidio, Vanoncini ha giurato amore a Montegranaro tre lustri fa.

MONTEGRANARO – I progetti per crescere hanno bisogno di stabilità. Lo ha insegnato a tutti anni fa Siena, seguita rima da Milano e poi da Sassari, per stare ad alcuni degli esempi vincenti. E questo vuole fare la Poderosa che dopo aver questa estate blindato Cesare Pancotto per due anni con opzione per il terzo, ora si regala la conferma del vice ideale: Stefano Vanoncini sarà un uomo gialloblù fino al 2021. L’uomo che sembra non ridere mai, e che invece è un grande raccontatore di barzellette, è stato blindato.

Lombardo di nascita, fermano d’adozione, con tanto di casa a porto Sant’Elpidio, Vanoncini ha giurato amore a Montegranaro tre lustri fa e la città calzaturiera con il cuore a spicchi ricambia. Non è un accordo da poco, perché Vanoncini è unanimemente considerato uno dei migliori vice a livello italiano. E non di A2 ma di serie A. “In queste due stagioni alla Poderosa (Vanoncini è arrivato a dare man forte a Ceccarelli dopo la promozione, ndr), oltre alle qualità tecniche che già conoscevamo, ha dimostrato grandi qualità umane ed attaccamento alla nostra realtà. Con coach Pancotto ed insieme a Squarcina formano uno staff tecnico di livello assoluto, non potremmo essere più felici di averli con noi” commenta il gm della Poderosa Alessandro Bolognesi.

E Vanola, come tutti lo chiamano, ringrazia: “Qui ci sono un ambiente e una società dove posso portare avanti il lavoro che più mi gratifica, ovvero quello di contribuire allo sviluppo di un progetto serio basato sulla crescita di giovani giocatori con grandi ambizioni, che grazie alle scelte dei fratelli Bigioni e di Bolognesi vengono messi nelle condizioni di potersi esprimere al meglio”. È infatti uno dei compiti di Vanoncini, oltre che studiare alla perfezione l’avversario, quello di far progredire i debuttanti di qualità che la Xl Extralight ha nel suo roster (nella fotolo staff tecnico Poderosa). “Ovvio che, vivendo in questo territorio da tempo, lavorare per una società come la Poderosa sia un’ulteriore gratificazione”. Contenti tutti, a cominciare da Pancotto che è quello che ovviamente ha avuto più voce in capitolo: “I risultati che stiamo ottenendo e l’ambizione di poter continuare a crescere sono tutti aspetti che contribuiscono a far sì che lavorare qui sia molto gratificante per me” conclude Vanoncini.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.