03252019Lun
Last updateLun, 25 Mar 2019 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Doppia Sutor: in campo per il miglior posto play off, in cattedra per parlare di dono con Avis e Admo

sutor3

Una bella vittoria, davanti a un pubblico che si spera numeroso, visto che non ci saranno contemporaneità, con la Poderosa che gioca alle 12, servirà anche da traino per l’appuntamento di domani sera, quando alle 21.15 nella palestra di San Liborio si terrà l’incontro dal titolo “Lo sport è salute il dono è vita”.

MONTEGRANARO – Quanta carica in corpo per gli omini di Marco Ciarpella. La Sutor alle 18 torna in campo dopo due settimane con un solo obiettivo in testa: vincere. Alla Bombonera arriva Osimo, avversaria temibile, m di certo non imbattibile. Anche se all’andata fu proprio la Robur a festeggiare. In queste due settimane di assenza di campionato, ma non erto di riposo visto che Ciarpella e il suo staff hanno lavorato molto sul lato tecnico e fisico, i gialloblù hanno preparato al meglio il rush finale, recuperando così anche gli infortunati. “Avremmo voluto arrivare a questa sfida con due punti in più, ma non ce l’abbiamo fatta. Peccato, chiaro che ora la sfida con Osimo assume un peso ancora maggiore” spiega Riccardo Lupetti, la mano calda di coach Ciarpella.

Una bella vittoria, davanti a un pubblico che si spera numeroso, visto che non ci saranno contemporaneità, con la Poderosa che gioca alle 12, servirà anche da traino per l’appuntamento di domani sera, quando alle 21.15 nella palestra di San Liborio si terrà l’incontro dal titolo “Lo sport è salute il dono è vita”. una serata in compagnia di ADMO – Colline Fermane, AVIS e AIDO, sarà un toccante momento di condivisione e di divulgazione sull’import. Un appuntamento voluto dalla Sutor, per il secondo anno, che vivrà i momenti più toccanti con le testimonianze di Alessandro Proni, ex ciclista professionista che ha donato il midollo alla sorella, Samantha Ciurluini, ex pallavolista che dopo il trapianto di polmoni ha raggiunto anche la vetta del Kilimanjaro, i dirigenti di “Life – Ritorno alla vita F.C.”, la nazionale dei giocatori che hanno superato una malattia oncologica. Con loro il dottor Viozzi, che segue passo passo il moment delle donazioni in ospedale, e Marta Viola, psicologa e fotografa.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.