05232019Gio
Last updateGio, 23 Mag 2019 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Delfino, Logan e Amici: le avversarie comprano. La Poderosa punta sui super panchinari

valerioboys

Il calendario non aiuta la Poderosa, va detto, ma in campo “non va mai la classifica” aggiunge Pancotto.

di Raffaele Vitali

MONTEGRANARO – Tutto pronto per la Coppa Italia che la Poderosa giocherà da protagonista, sapendo che da domenica dieci marzo inizia un nuovo campionato. Soprattutto per chi sta al vertice. Perché la squadra di coach Cesare Pancotto si ritroverà, in vista della volata per il miglior piazzamento play off, già conquistati, avversarie rinnovate e rinforzate. Addirittura la Fortitudo Bologna, dopo il ko in casa contro Corbett e compagni, ha comprato ancora allungando un roster infinito con il pezzo pregiato del mercato: Carlos Delfino. Lasciata Torino in serie A, rifiutate in serie proposte nella massima categoria, ha scelto il ritorno a Bologna con cui tra pochi mesi comunque sarà in A.

Ha comprato due top player Treviso, che domenica 10 ospiterà proprio Montegranaro. Prima Severini, il gioiello italiano del momento, poi David Logan, già tricolore a Sassari. Proseguendo, ecco Udine, che non ha alcuna intenzione di giocare da comprimaria il finale di stagione, essendo stata costruita per andare in A: preso Amici, 14 di media con la maglia di Roma. Anche dall’altra parte dell’Italia, nel girone Ovest, l’ala grande che tira da tre più ammirata del girone Est, Michele Antonutti, è finita a Biella che non vuole vedersi sfuggire i play off.

In mezzo a questo via vai di giocatori, la Xl Extralight si compatta e si gode la crescita della panchina, in assoluto una delle migliori per rendimento punti del campionato. Cresciuto Mastellari, dopo un inizio deficitario al tiro, cresciuto, forse più di tutti, Filippo Testa, che è diventato anche un’arma tattica in difesa visto che riesce a tenere giocatori molto più grossi di lui, ormai punti di riferimento Traini e Treier, a corrente alternata, ma con i margini più grandi di miglioramento, il lungo Petrovic.

Il calendario non aiuta la Poderosa, va detto, ma in campo “non va mai la classifica” aggiunge Pancotto. Dopo la Coppa, per stare alle prime tre, il percorso prevede la sfida Treviso – Poderosa e Ravenna-Fortitudo. Il 16 gialloblù in casa con la derelitta Cento, mentre Treviso va a Imola e la Fortitudo si rilasserà al PalaDozza con la Bakery. Il 24 marzo si saprà molto di più sul finale di stagione, perché Treviso andrà a Forlì e la Poderosa ospiterà Verona, mentre Bologna giocherà a Cento.

Intanto però, obiettivo Bergamo: domani sera alle 21 al PalaSavelli la palla due per guadagnarsi il pass alle semifinali di Coppa Italia.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.