02182019Lun
Last updateLun, 18 Feb 2019 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

L'A2 stupisce ancora. Masciadri, leggenda del basket femminile, madrina delle Final Eight al PalaSavelli

masciadriOK

E tra l’altro, stando all’impatto mediatico, una mossa anche intelligente considerando quanto poco conta il basket nel panorama dell’informazione.

PORTO SAN GIORGIO – Finalmente una scelta logica, che va oltre gli stereotipi. Non una modella che tiene la coppa, ma una leggenda del basket femminile come madrina delle Final Eight di Coppa Italia di A2 e B che si terranno tra il PalaSavelli di Porto San Giorgio e quello di Porto Sant’Elpidio. “Ritengo che Raffaella Masciadri sia il giusto esempio per ogni ragazzo e ragazza che si avvicina al nostro sport. È partita dalle categorie giovanili, ha debuttato a 16 anni Serie A e raggiunto tutti gli obiettivi di una carriera sul campo, vincendo nei Club e con la Nazionale” commenta il presidente della Lnp Pietro Basciano. Modello positivo, una professionista a tutto tondo, che ben si inserisce nella realtà Poderosa Xl Extralight.

E tra l’altro, stando all’impatto mediatico, una mossa anche intelligente considerando quanto poco conta il basket nel panorama dell’informazione. Il basket femminile, spesso e volentieri, sul primo quotidiano in edicola, La Gazzetta dello Sport, ha più spazio della A2. Chissà che non sia la volta buona che ci sia un risveglio da parte delle redazioni sportive verso uno sport capace di organizzare un evento che in tre giorni riunisce 500 tra giocatori e dirigenti, senza contare le migliaia di tifosi in movimento.

“Abbiamo bisogno di gente che trasmetta passione, entusiasmo, rispetto. Il nostro mondo, e non solo quello sportivo, ha meno bisogno di personaggi da passerella, e molto di più di persone come lei” prosegue. La Masciadri, per chi non la conoscesse ha vinto 14 scudetti, 9 Coppa Italia, 13 Supercoppa, una Fiba Eurocup e ha segnato 1701 punti in 193 presenze con la Nazionale, farà il suo debutto il 18 febbraio ala presentazione ufficiale a Roma, nella sala conferenze del Corriere dello Sport, partner ormai fedele della Lnp e unico quotidiano, oltre a Tuttosport, che dedica almeno una pagina al piano di sotto della serie A1. “Sono onorata. Mi ha sempre fatto piacere vivere situazioni in cui basket maschile e femminile si incontrano”. Con lei a Roma saranno presenti le 16 squadre che si sono qualificate per i due tabelloni di Serie A2 e Serie B e che dal primo al tre marzo giocheranno per la Coppa, passando il tempo libero rimanente tra outlet e ristoranti rigorosamente made in Italy, per non dire made in Fermano (foto sportsky).

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.