04232019Mar
Last updateLun, 22 Apr 2019 3pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Debutto da star: la Sutor Premiata asfalta Fossombrone con l'Mvp Di Angilla

sutorfosso

Il pick and roll tra Temperini e Di Angilla a due minuti dalla fine del terzo quarto è da manuale.

MONTEGRANARO – Buona la prima. La Sutor riprende da dove ha lasciato: la vittoria. Lupetti, Rossi, Selicato, Ciarpella e Valentini è il primo quintetto della nuova stagione della Sutor tornata Premiata Montegranaro. Ciarpella c’è due punti in appoggio di tabella non facili. E sulla palla rubata da Selicato il primo contropiede con il fratello del coach che segna il 4-0. È organizzata la Premiata, il pallone gira e giustamente si cercano i lunghi, visto che Valentini in seri C ha pochi rivali, se non si marca da solo con finte inutili, e Selicato che sa anche tirare da tre punti, come dimostra il 9-2 al 6’.

Un paio di palle perse per eccesso di sicurezza impediscono ai gialloblù di scappare via. Ma non è che Fossombrone, un’altra delle favorite, faccia meglio e il tabellone non cambia. Per tre minuti. Rossi, come un anno fa, resta il faro della squadra in cui Lupetti ha licenza di tirare fuori ritmo. Se poi a Rossi aggiungi anche Temperini, che sa come si passa una palla mentre si è in terzo tempo perché tiene gli occhi alti, facile che la Sutor segni sempre da un metro dal ferro. Ha due quintetti Marco Ciarpella e intelligentemente nei primi dieci minuti li testa entrambi, tenendo il fratellino come cerniera (18-12 al 10’).

La prima tripla del secondo quarto è la riprova che se hai giocatori di qualità canestro lo fai. Schemi da serie A, con spostamenti laterali, blocchi bassi e il lato debole che diventa una prateria. Poi sempre lì la palla devi fare arrivare, ma se il goniometro in mano ce l’ha Temperini, Rossi può solo segnare. Di Angilla entra e subito porta verve in difesa, ha le mani velocissime, e si butta dentro potendo usare mano sinistra e destra senza problemi (27-21). Il finale di quarto ha un solo protagonista, la confusione. Valentini dimentica di tirare per due volte e trasforma facili appoggi in assist per i contropiedi di Fossombrone. Ci vuole un fischio al limite dell’arbitro per fargli tornare la concentrazione e ritrovare i due punti (29-24 al 19’).

Debutto difficile quello di Valentini, che in un colpo solo si ritrova con 4 falli, frutto anche di un tecnico ingenuo. Sognava un esordio migliore. Il problema è che il nervosismo in campo arriva anche in panchina. Dopo un nuovo contatto al limite sotto canestro con palla persa di Selicato, Ciarpella esplode e l’arbitressa non può che fischiargli tecnico. Ma se la Sutor spreca, Fossombrone fa anche peggio sbagliando ogni volta i tiri liberi (34-32 al 25’). Così facendo arriva il primo sorpasso 36-38 che Selicato annulla con una tripla. Il pick and roll tra Temperini e Di Angilla a due minuti dalla fine del terzo quarto è da manuale.

L’ultimo quarto si apre con un lungo coro ‘Sutor alé’. Serviva un po’ di verve ai giocatori, perché Fossombrone è veramente tosta, in entrambi i lati del campo. Solo che Di Angilla, uno che gioca in almeno tre ruoli, gli ospiti non ce l’hanno e neppure chi dopo aver palleggiato per tutto il campo, passato la palla e ricevuto sulla linea di fondo, con un ‘balzo’ step back segna la tripla del +10 (52-42). È un segno, il ritorno del main sponsor Premiata, e di pezzi della storia cestistica come Peppe Pizzuti, Tiziano Basso e Dino Bigioni, oltre che la presenza in tribuna dei dirigenti della Fermo Basket, non poteva che essere accompagnato dalla vittoria (70-52). Mvp? Nessun dubbio: Riccardo Di Angilla che tra difesa e canestri ha evitato alla squadra di sbandare quando il nervosismo, più che la bravura di Fossombrone, ha mantenuto il match in equilibrio.

Raffaele Vitali

Sutor Basket: Lupetti, Rossi 8, Selicato 14, Di Angilla 13, Ciarpella 8, Bartoli 2, Valentini 8, Temperini 17

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.