10212017Sab
Last updateVen, 20 Ott 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

In coda dal mattino per fermare il posto migliore: 480 abbonati al Teatro dell'Aquila. "Che soddisfazione"

teatrocoda

Trasatti: “L’Opera parte sempre più a rilento, è più difficile e costosa, ma ha un fascino unico ed è il simbolo della storia che continua dentro il nostro splendido teatro dell’Aquila”.

di Raffaele Vitali

FERMO – Ore 7,40. Fuori dal portone che porta alla biglietteria del teatro dell’Aquila ci sono già due persone. Lo sanno che il botteghino aprirà solo alle 9.30 ma non importa, sono lì per una buona ragione. Tutti pazzi per il teatro a Fermo, ma soprattutto per l’abbonamento e il posto fisso. Quello che si sogna nella vita di tutti i giorni e che diventa possibile una volta al mese grazie alla stagione organizzata da Amat e Comune.

Oggi era il primo giorno a disposizione dei nuovi abbonati e la fila si è andata via via allungando alle 1045 nel cortiletto c’erano trenta persone, ognuna con il suo numerino e la speranza di trovare il posto sognato. “Sono entusiasta. Abbiamo confermato quasi tutti i vecchi abbonati e già oggi oltre cinquanta nuovi. Siamo arrivati a 480 abbonamenti, un anno fa erano 500. Quindi – sottolinea l’assessore Francesco Trasatti – sono certo che anche di poso ma supereremo il nostro record”.

Difficile immaginarne di più di abbonati, come ammette lo stesso assessore: “Con 500 tessere staccate, non restano più i posti che uno sognava. E quindi, si preferisce comprare il biglietto. Proprio pensando a loro, quest’anno, abbiamo cinque spettacoli in doppia sera. Per cui, il mio consiglio, comprate il biglietto singolo, magari in anticipo, per i cinque spettacoli su sette a cartello che hanno il doppio turno”.

In questo modo, chi tra oggi e sabato non trova il posto desiderato, potrà da lunedì potrà garantirselo con il singolo biglietto. Alla fine, cinque spettacoli costeranno poco meno di sette e il posto sarà quello ambito. “È andato tutto come speravamo, gli appassionati hanno anche apprezzato i tre giorni che abbiamo dedicato al vecchio abbonato che voleva cambiare posto. Sono proprio soddisfatto”.

E se la prosa non stupisce, ogni anno è tutto sold put, anche l’Opera sta andando bene. Un anno fa trecento abbonamenti, oggi siamo già a 250. E di questi ben 50 sono nuovi. “L’Opera parte sempre più a rilento, è più difficile e costosa, ma ha un fascino unico ed è il simbolo della storia che continua dentro il nostro splendido teatro dell’Aquila”. Per abbonarsi o comrare da lunedì il biglietto, il botteghino è aperto dal lunedì al venerdì con orario 9.30-12.30 e 16.30 -19.30, il sabato dalle 9.30 alle 12.30.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.