07222017Sab
Last updateVen, 21 Lug 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Teatro romano e Cuma, due luoghi magici per l'estate di Tau tra Falerone e Monte Rinaldo

lavaro

L’edizione 2017, dal primo luglio al 12 agosto, presenta quindici appuntamenti ospitati in luoghi suggestivi di grande fascino.

FALERONE – Due perle architettoniche del fermano aprono i loro antichi cancelli al teatro. Sono Falerone e Monte Rinaldo, tappe imperdibili di una delle rassegne più affascinanti delle Marche: tau, teatri antichi riuniti. Una rete di bellezze che si fondono con attori e ballerini per il diciannovesimo anno. Un cartellone di spettacoli di grande richiamo nato dall’impegno congiunto di Comuni, Regione Marche, AMAT e Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche.

L’edizione 2017, dal primo luglio al 12 agosto, presenta quindici appuntamenti ospitati in luoghi suggestivi di grande fascino: il Teatro Romano di Ascoli Piceno, l’Area Archeologica di Santa Maria in Portuno di Corinaldo, il Teatro Romano di Falerone, l’ex Chiesa di San Francesco di Fano, il Salone d’onore del Castello della Porta di Frontone, il Teatro Romano Helvia Recina di Macerata, l’Area Archeologica La Cuma di Monte Rinaldo, il Palazzo Comunale di Osimo, Rocca Costanza a Pesaro, il Parco Archeologico di Septempeda e le Terme Romane di San Severino Marche, Piazza Garibaldi a Senigallia e il Parco Archeologico di Urbs Salvia - Anfiteatro Romano di Urbisaglia.

L’apertura è affidata a Edipo il mito nel teatro nella letteratura nella musica con Glauco Mauri e Roberto Sturno al Teatro Romano Helvia Recina di Macerata. Trenta luglioe  tre agosto sono i gironi del fermano. Si parte da Monte Rinaldo (Area Archeologica La Cuma) con La storia di Antigone. Favola in musica per cornacchie, cani selvatici, maledizioni, tiranni, sepolcri & fanciulle in fiore. Anita Caprioli, attrice sensibile e colta, si cimenta in una rilettura dell’Antigone attraverso il testo della scrittrice scozzese Ali Smith, scelto da Alessandro Baricco come una delle storie “da salvare”, in un perfetto connubio con le melodie del cantante e musicista Didie Caria. E si passa poi, dopo la ‘Piccola odissea Tascabile’ di Marco Paolini ad Ascoli, a Falerone con l’Aulularia, la commedia della pentola d’oro caratterizzata da una vivacità drammatica. La commedia di Plauto diretta da Nando Sessa è sostenuta da ritmi incalzanti, con il gusto per il “botta e risposta”, per battute sapide e frizzanti che rendono più divertenti i sottintesi dei dialoghi.

È ricchissimo il cartellone che non si limita allo spettacolo. Il TAU non è solo una rassegna di spettacoli ma si conferma occasione privilegiata per scoprire luoghi di grande fascino. Ad arricchire la proposta per il pubblico, prima di molti spettacoli tornano per il quarto anno consecutivo gli AperiTAU. Sorsi e passeggiate di storia: dodici visite guidate gratuite alle aree archeologiche e ad altri luoghi di grande interesse culturale, naturalistico e archeologico, accompagnate da un brindisi realizzato con il prezioso contributo della Azienda Agricola Moroder, dell’Oleificio di Silvestri Rosina, dell’Azienda Agricola Malacari e di Terre Cortesi Moncaro.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Il ritorno in vita della caretta caretta

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.