06202019Gio
Last updateGio, 20 Giu 2019 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Il cinema di Cardarelli non si ferma mai: riflessione a Capodarco, amore alla Sala degli Artisti

ricordi

Doppio appuntamento fino a mercoeldì 27 marzo.

FERMO – Da un angolo all’altro, dal cuore di Fermo a quello della frazione di Capodarco, la programmazione cinematografica di Fermo affidata ad Andrea Cardarelli non si ferma mai.

In prima visione regionale arriva al Teatro Nuovo di Capodarco "Land" di Babak Jalali e sarà in programmazione fino a mercoledì 27. Un racconto malinconico e toccante di quelle comunità perdute e di quelle terre ormai dimenticate, che ha l'obiettivo di rivendicare la dignità culturale dei nativi americani, in una storia fatta di dolori, di ingiustizie e di attriti che spesso e volentieri si manifestano in certe zone degli Stati Uniti. Le riprese si sono svolte vicino a Tijuana, a pochi chilometri di distanza da quel muro di separazione di cui tanto si continua a parlare. Non una scelta casuale. La "land" del titolo è una terra deserta, senza Dio, bacino da cui prelevare manodopera, burattini di carne e ossa da spremere fino all'esaurimento di sangue e aria. Un film da non perdere.

Cambio di genere alla Sala degli Artisti con 'Lui' e 'Lei' nel film 'Ricordi?' di Valerio Mieli, che racconta, tra mille suggestioni, un'intricata storia d'amore, dalla A alla Z. Una storia d'amore attraversata dal tempo e dai ricordi dei due protagonisti. Lui è il cupo Luca Marinelli, con un trauma infantile mai davvero superato, e Lei, figlia di un famoso artista, è la più solare Linda Caridi. Il loro destino sarà appunto quello di innamorarsi, ridere, scherzare, disamorarsi, amarsi ancora e vedere la fine della loro storia con il disincanto di chi sembra uscito da una malattia.
'Ricordi?' di Valerio Mieli (già autore di "Dieci inverni"), presentato alle Giornate degli Autori, sezione autonoma e parallela della Mostra del Cinema di Venezia, ha vinto il premio del pubblico Bnl. Più che raccontare una storia, sembra voler rappresentare, tra passato e presente, il flusso di coscienza dei due protagonisti, che si raccontano e si raccontano ancora. Ma ci sono un po' tutte le tappe dell'amore in 'Ricordi?' come nei 'Frammenti di un discorso amoroso' di Roland Barthes raccontati con sole immagini. Un bel film d'autore italiano.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.