07172018Mar
Last updateMar, 17 Lug 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Eventi

Fermo è una città per giovani: quattro festival per diventare il riferimento dell'estate

fesrivalgiovani5

Un’unica brochure, un manifesto unitario e due mesi coperti, luglio e agosto. “Nel corso degli ultimi anni, Fermo è tornata ad attrarre i giovani". Bababoom, Tangram, La fabbrica delle polpette e Musiklarenia.

FERMO – Giovani al potere, o meglio giovani in pista. Ogni genere di musica, ogni luogo, un solo filo conduttore: gli organizzatori sono tutti under 40. Quattro festiva con musica e cibo, perché alla fine gli stand gastronomici aiutano a fare cassa e a rinvestire nelle iniziative o nel sociale, in base agli obiettivi. Dalle polpette al Tangram, dal Bababoom a Musiklarenia. “Come un magico incastro, quattro appuntamenti che arricchiscono la programmazione di Fermo senza accavallarsi. Il valore di queste quattro iniziative va oltre l’organizzazione di un evento, è la riprova di un humus reso florido dai giovani, supportati dall’Amministrazione” precisa Francesco Trasatti.

Un’unica brochure, un manifesto unitario e due mesi coperti, luglio e agosto. “Nel corso degli ultimi anni, Fermo è tornata ad attrarre i giovani. Lo facciamo d’inverno, lo confermiamo d’estate” ribadisce con orgoglio il vicesindaco. Altro che città per vecchi e solo id cultura, Fermo si prende anche la spilletta di terra per giovani.

La fabbrica delle polpette (6-8 luglio)

L’Haertz Club è l’anima musicale, “con tre personaggi internazionali”, Enzo Malavolta, presidente Aiab, “porta la natura alla Conceria”, non manca nulla. “Musica, laboratori, mercatino si uniscono dentro lo spazio che il Comune sogna di recuperare” spiega il consigliere Nicola Pascucci. Il quartiere Molini Girola è in prima linea: “È un luogo storico e domenica alle 19 ci sarà anche una visita guidata. Non possiamo spegnere la luce su questo grande luogo di Fermo”. Abbinare le canzoni all’alimentazione sana e al rispetto dell’ambiente è uno dei filoni che La fabbrica delle polpette promuove con lo slogan sound food and market. “Tre concerti diversi, per il nostro summer festival in modo da coinvolgere un pubblico più alto: Skin Gabry Ponte e Frankie Hi-Nrg.

Bababoom (17-22 luglio)

“Stare qui con altri tre festival mi emoziona. Sette anni fa eravamo un tentativo, oggi i giovani rispondono” spiega il gestore Andrea Borraccini. Cresce e porta a Marina Palmense il meglio del reggae il Bababoom: “Inner circle ha portato il mondo di Bob Marley nel mondo e con i Protoje vengono per la prima volta nelle Marche. I Mellow Mood, simbolo a livello italiano sono un’altra chicca”. Numerose le collaborazioni con realtà hip hop. Sei giorni di musica con tre aree musicali dominate dal main stage. “Tante attività extra oltre al Festival: durando 24 su 24, ci sarà una Reggae University con due scrittori che spiegheranno gli aspetti culturali e religiosi connessi alla musica”. Lato anche sociale con il venerdì dedicato alla Fattoria di Montepacini e allo Cser: “Saliranno sul palco anche 11 ragazzi disabili che da mesi stanno seguendo lezioni di musica. Ed eseguiranno un piccolo repertorio reggae venerdì alle 2045”. Poi, ristoranti e bancarelle.

Tangram Festival (17-18 agosto e i giovedì di agosto)

“Finalmente c’è modo di confrontarsi tra giovani. Non ci sono sovrapposizioni e questo aiuta tutti. Noi siamo nati per portare musica inedita a Fermo e volevamo unire le diverse forme artistiche. E quando ancora lo Stato Sociale non era il re di Sanremo, sono venuti al Tangram. Non dimentichiamo che l’associazione nasce legata all’Africa”. La compongono infatti otto ragazzi di Fermo under 30 legati alla cooperazione. Due giorni di festival, 17 e 18 agosto, e 4 serate al chiostro dei carmelitani dedicate alla musica elettronica in concomitanza con il mercatino di Fermo. “Abbiamo sempre intercettato con budget limitati, e il fine di finanziare il Cvm, band emergenti ma in crescita”. Da ottobre a dicembre si lavora per scegliere gli ospiti che quest’anno sono Francesco De Leo e Cimini

Musiklarenia (24 agosto)

Sono i giovani tra i giovani: “Da Capodarco in musica a Musiklarenia. Due palchi, uno più grande e uno unplugged con pianoforte. Su questo gli artisti del Fermano si esibiranno facendo due pezzi, voce e pianoforte: Francesco Mircoli, Federico D’Annunzio, Andrea Ripani e forse Lucio Matricardi. Insieme ‘Sullo stesso piano’ per promuoversi. Poi ci sarà il gruppo nazionale, stiamo trattando con una band torinese. Tatuatori, pittori, ci sarà un’esplosione d’arte.

“Ogni anno pensare di migliorarsi e ripetere quanto fatto l’anno prima è difficile, invece ci stiamo riuscendo. Copriamo tutto il territorio, da Capodarco a Marina Palmense. Questo è quello che deve fare una Amministrazione e ci stiamo riuscendo” conclude l’assessore Mauro Torresi.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.