05202018Dom
Last updateDom, 20 Mag 2018 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Eventi

Beer Days e street food. Tre giorni tra bionde, rosse e nere: 160 tipi di birra in piazza del Popolo

beerdays

È il più grande evento italiano, nessuno aveva mai superato le 22 presenze, sottolinea con soddisfazione Emanuele Boccadoro. “Noi avremo 32 birrifici, con 160 tipi di birra, e 20 Food Truck”.

FERMO – Bionde, rosse, e nere invaderanno Fermo dal 27 al 29 aprile per il Beer Days. “Apriamo il salotto buono di Fermo non alla festa della birra, ma alla cultura della birra artigianale. Rigorosamente italiana”. Produttori da Milano alla Sicilia, passando per Calabria e Toscana: “Abbiamo cercato anche di mettere in rete bar, pizzerie e pub del centro Italia invitandoli a venire al beer days per provare e stringere rapporti commerciali con i produttori”.

È il più grande evento italiano, nessuno aveva mai superato le 22 presenze, sottolinea con soddisfazione Emanuele Boccadoro. “Noi avremo 32 birrifici, con 160 tipi di birra, e 20 Food Truck”. Tutto era partito con una manifestazione sull’olio, ma Gismondi non ero convinto e l’ha dirottata sulla birra” commenta Francesco Gismondi. “Un evento nato con Trasatti e cresciuto con Torresi” ribadisce Gismondi. L’obiettivo è di rendere la piazza fruibile per pranzo anche il venerdì, per poi aprire le panche fino alla notte. “Ci saranno gruppi musicali dal pomeriggio. Prima il violinista Valentino Alessandrini, poi Friend&Soul, il sabato la Papillon Vintage Band e la sera la Terapia Latina, domenica gran finale con dj set fino a cena e poi Formato A7” spiega Gismondi.

Sono stati contattati 1300 birrifici, con una lettera inviata dal Comune insieme agli organizzatori. La macchina è partita a dicembre: “Abbiamo ricevuto molti no perché il numero spaventa, ma chi ha capito l’opportunità non ha esitato”.

“Fermo offrirà in questo lungo ponte una serie di iniziative per ogni gusto. I musei sono pronti, dal 400 all’orso polare, intrattenimento popolare con la tre giorni della birra, poi FermoAttivo: una città che ha una risposta per ogni necessità” chiosa Francesco Trasatti. Ci credono Emanuele Boccadoro e Francesco Gismondi, ci ha creduto il Comune aprendo la piazza alle ‘bionde’: “Le mie proposte le faccio per amore verso la città piuttosto che come promotore di eventi che ci guadagna” conclude Gismondi.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.