05282018Lun
Last updateLun, 28 Mag 2018 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Eventi

L'Heartz Club di Campiglione sempre più in alto: questa sera il grande concerto dei Dunk

dunk

L'opening act è affidato a Krank, il nuovo progetto solista di Lorenzo Castiglioni, già fondatore dei Drunken Butterfly.

di Chiara Fermani

FERMO - Una superband quella dei Dunk che nasce dall'incontro musicale dei fratelli Ettore e Marco Giuradei e altri due importanti nomi della musica italiana, Luca Ferrari (Verdena) e Carmelo Pipitone (Marta sui Tubi). Un incontro casuale, una serie di coincidenze, tante jam session insieme e finalmente la fusione perfetta dalla quale nasce la loro prima creatura, un album omonimo che nelle parole porta lo stile elegante e pungente di Ettore Giuradei e nelle sonorità, la rassicurante presenza di grandi musicisti del panorama rock italiano. Stili di per sè abbastanza contrapposti, ma proprio per questo originali e interessanti, come il potentissimo singolo "E' altro", un biglietto da visita perfetto un disco come quello dei Dunk, poco pensato, suonato di pancia, a cuore aperto, che raccoglie tutto l'entusiasmo di questa manciata di mesi passata insieme e tutta l'esperienza e la devozione alla musica.

L'opening act è affidato a Krank, il nuovo progetto solista di Lorenzo Castiglioni, già fondatore dei Drunken Butterfly. Con i Drunken ha prodotto sei album in studio e suonato centinaia di concerti, tra i quali live set in apertura a Verdena, Il Teatro degli Orrori e Marlene Kuntz. Krank é la sua nuova creatura fatta di elettronica scura, chitarre taglienti e voce inquieta. Le premesse per una serata imperdibile ci sono tutte, L'Heartz vi aspetta.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.