11212017Mar
Last updateMar, 21 Nov 2017 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Eventi

Zucche, maschere e reliquie: Halloween e Ognissanti nel Fermano uniscono grandi e piccini

hallo1
hallo2
hallo3
hallo4

Giornate intense, in cui, come sempre, si intrecciano sacro e profano. Che poi non sono neppure così lontani, perché mai come tra il 31 ottobre e il 2 novembre le famiglie stanno insieme. Almeno nel Fermano. FOTO da Fermo, Porto San Giorgio e Montegranaro.

Piaccia o meno, Halloween funziona. Piace alle famiglie, piace ai bambini, piace ai commercianti, piace a tutti. Basta andare oltre la sua genesi, la sua natura un po’ oscura e fermarsi all’aspetto ludico e pieno di condivisione. I bambini per qualche ora si muovono come una cosa sola, condividono la passeggiata, il bussare a una casa o a un negozio e quando si ritrovano poi in massa, come accaduto in piazza del Popolo a Fermo o dentro Castelloween a Porto San Giorgio, non fanno altro che divertirsi.

Una strega perfetta, difficile trovare di meglio, ha rallegrato il pomeriggio sangiorgese che i ragazzi di PsgLab hanno reso unico e riuscito. Al resto hanno pensato i tre locali che nella parte vecchia di Porto San Giorgio sono sempre pronti a collaborare, uno con l’altro, senza la paura che la distanza del palco possa favorire qualcuno di loro. E così, dopo le ore per i bambi, spazio aa birre e panini sotto un cielo stellato di una serata gelida, con gli Spaghetti a Detroit che hanno fatto cantare e ballare un centinaio di persone.

A Fermo, nel mentre, un lungo rotolo di carta veniva srotolato e riempito di disegni e colori. Baby artisti si sono alternati prendo i colori messi a disposizione dalle attività e da 'Le mani in pasta' che ha guidato con maestria anche due laboratori. A vigilare poi su tutti c’era un’altra splendida strega, la consigliera comunale Manuela Luciani.

È bastato poco per riempire due città e renderle per qualche ora a misura id bambino. Ore che poi son diventate momenti di preghiera e riflessione nel giorno di Ognissanti con la chicca di Montegranaro dove nelal chiesa di San Serafino sono state esposte cento preziose e venerate reliquie. Il tutto mentre fiumi di persone hanno iniziato il loro cammino che li porterà a salutare i cari scomparsi nei cimiteri tra domani e per tutto il fine settimana.

Giornate intense, in cui, come sempre, si intrecciano sacro e profano. Che poi non sono neppure così lontani, perché mai come tra il 31 ottobre e il 2 novembre le famiglie stanno insieme. Almeno nel Fermano. 

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.