11222017Mer
Last updateMer, 22 Nov 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Eventi

L'agrinido di Fermo conquista tutti: genitori e figli promuovo il Montessori in fattoria

agrinido
agrinidosteat

Un metodo che coinvolge i più piccoli e che durante questa tre gironi di festa si è potuto testare con mano, perdendosi tra mucche, asini, cavalli e animali da compagnia.

FERMO – “Siamo stati benissimo. I nostri figli si son divertiti tanto tra attività e animali”. “un posto splendido. Sei a due minuti dal mare e ti sembra di stare in aperta campagna”. “Sassi, sabbia, e perfino la pet therapy”. Queste sono solo alcune delle frasi di madri e padri che hanno passato venerdì e sabato all’agrinido L’Arca di Noè della famiglia Bagalini. E oggi si prosegue. Ultime ore per sperimentare ‘Il Montessori in fattoria’, ovvero poter provare e comprendere il metodo educativo della pedagogista marchigiana tornato in auge, grazie anche a volenterose mamme.

Un metodo che coinvolge i più piccoli e che durante questa tre gironi di festa si è potuto testare con mano, perdendosi tra mucche, asini, cavalli e animali da compagnia. Senza dimenticare il buon cibo, tra lasagne e fritture ce ne è per tutti i gusti. “Il nostro obiettivo era coinvolgere, mostrare e far partecipare genitori e figli” commenta Silvia Cicconi, una delle anime del ‘Montessori in fattoria’. E stando ai commenti di chi ci ha passato l’intera giornata, ma anche un paio d’ore vanno bene per far ambientare e divertire i bambini dai tre anni in su.

Un evento organizzato con il prezioso aiuto dei genitori della casa dei bambini e della scuola Primaria dell’Istituto comprensivo Nardi di Porto S. Giorgio e della casa dei bambini dell’istituto Ugo Betti di Fermo. Le insegnanti dei due Istituti scolastici saranno presenti e disponibili nelle tre giornate dalle ore 16 alle ore 18 per rispondere alle domande. Tutte le attività sono gratuite, chi vuole può lasciare una offerta, il ricavato sarà usato per il potenziamento del metodo e l’ammodernamento die materiali didattici.

Un unico appunto dalle tante mamme: "Visto il grande caldo, qualche spazio in più all'ombra per far stare i piccoli ci vorrebbe. Ma sempre si può migliorare, già dall'anno scorso sono satti fatti tanti passi in avanti che hanno reso l'esperienza fantastica". E la dimsotrazzione arriva dai tanti partecipanti arrivati da fuori zona attirati dal ricco programma.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.