05262017Ven
Last updateVen, 26 Mag 2017 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Eventi

Le nozze d'oro dell'Ipsia con Fermo: dalla storia al futuro con gli studenti che ballano con i prof

ipsia50

Un compleanno che inizia questa mattina con l’intestazione del piazzale antistante la scuola al primo preside, Federico Ventola, cui seguirà la presentazione di un libro celebrativo, curato da Pagliacci, “Si parte dagli anni’60 e da come hanno cambiato Fermo”, e realizzato anche grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.

FERMO – "La scuola produce beni umani unendo professionaalità e personalità". Buon compleanno Ipsia. Cinquant’anni di vita, nozze d’oro con Fermo e tutto il territorio per l’Istituto guidato da Stefania Scatasta. Un fine settimana di festa con un imperdibile pezzo: la pubblicazione realizzata da Carlo Pagliacci, editore della Zefiro edizioni e sempre più narratore del territorio e delle sue ricorrenze più importanti

Una festa che vive di più momenti. “Capitalizzare il passato per proiettarci nel futuro, in quanto la scuola produce bene umano, vogliamo continuare a svolgere un ruolo importante nel tessuto sociale”. Le parole della dirigente riassumono il senso di una scuola che al suo interno coniuga la cultura che fu allo sviluppo tecnologico e didattico.

Un compleanno che inizia questa mattina con l’intestazione del piazzale antistante la scuola al primo preside, Federico Ventola, cui seguirà la presentazione di un libro celebrativo, curato da Pagliacci, “Si parte dagli anni’60 e da come hanno cambiato Fermo”, e realizzato anche grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.

A questo punto verrà piantato un leccio dono del Comune. Un momento importante che richiama il Cedro del libano piantato 50 anni fa da Ventola e il tiglio scelto invece 25 anni fa dal preside Baleani.

“Una scuola al passo con i tempi, che sa relazionarsi con il mondo del lavoro e che è proiettata in avanti” sottolinea l’assessore alla cultura Francesco Trasatti. Che sarà poi alle 21 al Teatro dell’Aquila per una serata, organizzata dagli ex Allievi guidati da Giuseppe Corsi, dedicata alla storia tra filmati, interviste, sfilate e un piccolo concerto di un figlio illustre della scuola: Daniele Incicco, leader e cantante de La Rua. Immancabile la finestra di un altro ex allievo, Piero Massimo Macchini.

Domani gran chiusura under 19 con la festa a Le Dome di Torre San patrizio dalle 17: “Con i ragazzi abbiamo discusso, poi abbiamo deciso che ci si può divertire anche di pomeriggio, tutti assieme” conclude una emozionata Stefania Scatasta che si prepara a ballare con cocktail rigorosamente no alcol vendendo biglieti della lotteria per fondi fondamentali per una scuola che crescere in ogni settore.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Loira ricorda il carabiniere Beni

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.