07212017Ven
Last updateVen, 21 Lug 2017 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Eventi

Welcome back Samuele Bersani: due anni dopo, due ore di grande musica. "Fermo, sei stata delicata come una carezza"

bersanimicrofono
bersanisedia
bersanipubblico

Interagisce con il suo pubblico il romagnolo che ha chiesto, nelle settimane precedenti al tour, consiglio per la scaletta vi Facebook. “MI avete risposto in tanti e tutti mi avete chiesto ‘La fortuna che abbiamo".

di Raffaele Vitali

FERMO – E’ tornato davvero Samuele Bersani. Mancava, a tanti. Di certo agli oltre 700 che hanno riempito il Teatro dell’Aquila per due ore. Un concerto intenso, coinvolgente, intimo. Perché il giovane che cantava Chicco e Spillo è cresciuto. Ha 47 anni, gli stessi capelli ricci, la voce calda che raggiunge tonalità ai più sconosciute, partendo da quei bassi così profondi

È emozionato quando esce sul palco. Quasi impacciato. E lo resterà per quasi un’ora, quando poi, finalmente, si libera del ‘mostro’, citando la canzone con cui ha iniziato il concerto. Il mostro è il problema alle corde vocali che lo ha tenuto lontano due anni. “Un periodo lungo in cui mi sono preso cura di me stesso. Come non avevo mai fatto. Non mi sono preparato il discorso, ma dopo due anni a guardare persone solo sui social, che sono utili ma spesso invadenti, mi mancavano i vostri volti. A me – spiega Bersani dal palco zittendo tutto il teatro di Fermo – piace cantare, ma farlo per me stesso è una tristezza. Mi mancava cantare davanti a tutti voi”. L’applauso è sincero e Bersani se ne abbevera, ricaricando le pile, le energie di chi da 25 anni conquista i fan.

Ogni tanto una spruzzata di spray in gola, un sorso d’acqua, o quel che sia, in mini bicchierini e poi di nuovo con il microfono in mano. Non vuole fermarsi,” parlerò meno del solito, ho tanto da cantare”, la musica è dentro il suo corpo. Si muove, accenna dei passi di ballo e nel momento in cui finalmente, prima della pausa, riprende pieno possesso del suo essere star, scende anche in mezzo al pubblico.

È il tripudio premiato da un disegno di una bimba in prima fila. “Scusate un attimo, quando uno scende e sale dal palco a 20 anni lo fa correndo, ma ora è diverso”. Sorrisi, risate, qualche grido di incitamento e lui che stupisce tutti con En e Xanax, canzone molto faticosa. Poi, venti secondi di pausa e il teatro si zittisce con Replay, cantata come se il tempo non fosse mai passato.

Interagisce con il suo pubblico il romagnolo che ha chiesto, nelle settimane precedenti al tour, consiglio per la scaletta vi Facebook. “MI avete risposto in tanti e tutti mi avete chiesto ‘La fortuna che abbiamo’. Ero indeciso, perché dà il nome al tour, ma lo dava anche due anni fa, quando mi sono dovuto fermare. E un po’ mi angoscia”. Ma la canta e pure bene. Ripetendosi poco dopo con “Spaccacuore”

“MI siete mancati, un bel po’” ribadisce ogni tanto. A tal punto da chiedere quello che non faceva mai: “Interagite, battete le mani, cantate con me”. E la risposta è buona. Le luci si accendono e spengono sulla platea, sui palchi pieni e i volti delle persone si muovono, chi si alza e saltella, chi batte le mani, chi viene inquadrato mentre la bocca si muove urlante.

Il palco ormai è suo, le due ore di musica si avvicinano, Lucio Dalla è al suo fianco con ‘Canzone’, i due minuti di ‘Chiedimi se sono felice’ diventano il mantra da riportarsi a casa. Bersani è felice e Fermo con lui. “Una città splendida, che non è stata invadente, con una grande custode che ha dormito qua dentro per farci lavorare al meglio. Grazie all’Amministrazione, grazie a tutti”. E per finire, prima della 25esima canzone di un concerto indimenticabile, anche per lui, le parole più belle che racchiudono i suoi sette giorni sotto al Girfalco: “La delicatezza è la carezza più bella. Questo ho avuto da Fermo”. Che ha continuato a canticchiare fuori dal teatro tra coccodrilli e pescatori di asterischi.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Il ritorno in vita della caretta caretta

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.