08242019Sab
Last updateSab, 24 Ago 2019 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Eventi

Cene di contrada, Castello alza il tiro e 'regala' l'incasso alla chiesa dell'Immacolata

Cena beneficienza Contrada Castello

Speciale anche la cena di Fiorenza, che si tiene in piazzale Azzolino, dove l’artista Lucia Postacchini trasfomerà dopo 5 ore di body painting il modello serviglianese Giacomo Vitturini in Oliverotto Euffreducci, il signore di Fermo.

FERMO – È il giorno delle cene di contrada. La Cavalcata vive questa sera uno dei momenti più intimi, quello che, dopo la tratta dei barberi, unisce i contradaioli, trasforma cavallo e fantino in un unicum con la passione per i propri colori.

Tra le varie cene ce ne è una però particolare ed è quella della contrada Castello che ha deciso di devolvere l’incasso della ‘cena della giubba’ alla ristrutturazione della chiesa dell’Immacolata Concezione di Caldarette d’Ete. Danneggiata dal sisma nel 2016, la piccola chiesa è un punto chiave della comunità “e così – sottolinea il priore – cercheremo di dare il nostro contributo. Che magari sarà piccolo ma di certo sentito”. Contendo son Paolo Scoponi, il parroco in prima linea per cercare di ridare il luogo di fede alla sua comunità. “insomma, un motivo in più per venire alla cena, che si terrà davanti la Sede della Contrada Castello, in Via Corsica, visino a Porta Sant’Antonio. Non mancheranno buon cibo e spettacoli di giocoleria medievali e mangiafuoco”.

Speciale anche la cena di Fiorenza, che si tiene in piazzale Azzolino, dove l’artista Lucia Postacchini trasfomerà dopo 5 ore di body painting il modello serviglianese Giacomo Vitturini in Oliverotto Euffreducci, il signore di Fermo.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.