08162018Gio
Last updateMer, 15 Ago 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Il futuro non fa paura: le scuole dominano i robot. Fermo e Monsampietro al top in Italia

ARM

Bonanni: “Il Montani ha permesso agli studenti di acquisire una certificazione spendibile subito dopo il diploma sul territorio nazionale e internazionale".

FERMO / MONSAMPIETRO MORICO – La tecnologia il fermano ce l’ha nel sangue. Merito anche delle scuole, di ogni livello. Non può stupire il primo riconoscimento che premia il Montani guidato dalla dirigente Margherita Bonanni. “L'avvento di nuove forme di produzione nelle Piccole e medie Industrie (PMI) ha visto il crescere l’utilizzo di robot industriali per una precisa e defaticante produzione di qualsiasi prodotto e ha dato origine anche all'introduzione di robot collaborativi” spiega la preside. E siccome il Montani vuole essere una scuola che risponde alle esigenze del territorio, ecco la formazione migliore con il conseguimento, grazie al metodo di lezioni blended learning, della certificazione “Uso e Programmazione del Robot”, certificazione equiparata a quella dei professionisti e riconosciuta a livello Internazionale. Fondamentale la dotazione della scuola, che vanta da un anno due robot antropomorfi Racer 7-1.4 dell'azienda Comau. Dopo gli esami, 18 allievi su 44 hanno conseguito una valutazione di livello avanzato, portando così la media totale dell'Istituto ai primissimi posti del livello nazionale. “Il Montani ha permesso agli studenti di acquisire una certificazione spendibile subito dopo il diploma sul territorio nazionale e internazionale. Un plauso ai professori Marco Camilli, Antonio Ficiarà, Giuseppe Mineo, Andrea Scendoni e Andrea Silenzi. Con loro stiamo valutando di far diventare il nostro Istituto Test-Center per il territorio nazionale”.

Scendendo di un gradino, ecco la Giovanni Paolo II di Monsampietro Morico con il corso di educativa robotica multimediale. Un corso che ha coinvolto alunni dell’Isc di Montegiorgio e che alla fine, dopo gli esami, ha posizionato Monsampietro Morico al quarto posto in Italia. “La favola del Centro di Robotica Educativa di Monsampietro Morico (Cremm)” è il titolo scelto dai docenti. “Non possiamo che chiamarla in questo modo l’esperienza vissuta in questo anno scolastico dagli studenti dell’IC Montegiorgio che, guidati dal prof. Gianni Monti, hanno affrontato sfide accattivanti e percorsi didattici innovativi a colpi di coding, robot ed elettronica educativa. Il progetto svolto con la collaborazione del comune di Monsampietro Morico, si è sviluppato a partire dalla consapevolezza di poter avviare pratiche educative e didattiche in grado di rispondere maggiormente alle esigenze di una società complessa come la nostra e di orientare fasce della popolazione scolastica agli ambiti scientifico-matematico-tecnologici del sapere promuovendo lo sviluppo di competenze fondamentali per l’accesso ad un futuro lavorativo appagante e funzionale alla crescita della società” commenta il sindaco Romina Gualtieri.

Gli alunni hanno seguito con assiduità le lezioni, tante le donne che rappresentano il 65%: “Abbiamo ridimensionato, se non addirittura rimosso, lo stereotipo di genere legato ad una presunta scarsa vocazione delle studentesse per le materie scientifiche e tecnologiche, denominate Stem” ribadisce la battagliera prima cittadina.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.