08162018Gio
Last updateMer, 15 Ago 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

La magia del violino di Udovichenko: 19 anni di talento per il re del Postacchini

la premiazione del vincitore assoluto

Il livello davvero alto dell’edizione è testimoniato dagli applausi scroscianti che hanno accompagnato ogni performance ma la giuria presieduta dalla violinista statunitense, il M° Renée Jolles, ha individuato in lui il vincitore da incoronare.

FERMO – Quando a 19 anni sei in grado di lasciare a bocca aperta professori e maestri, significa che davvero il tuo archetto ha qualcosa di speciale. Si è chiusa la 25esima edizioen del concorso Postacchini con l’esibizione di Dmytro Udovichenko, vincitore assoluto del Concorso Violinistico Internazionale “Andrea Postacchini” di Fermo. È arrivato dall’Ucraina e ha messo in riga tutti i candidati e infine, davanti a 800 spettatori, si è esibito sbalordendo tutti con la sua interpretazione dello Studio n.6 tema e variazioni sull’aria irlandese “L’ultima rosa dell’estate”.

Il livello davvero alto dell’edizione è testimoniato dagli applausi scroscianti che hanno accompagnato ogni performance ma la giuria presieduta dalla violinista statunitense, il M° Renée Jolles, ha individuato in lui il vincitore da incoronare. Per lui, oltre al primo premio per la categoria C, anche il violino realizzato dal M° liutaio Alberto Dolce della Bottega Mecatti&Sergentoni di Firenze e l’archetto del M° archettaio Walter Barbiero, nonché la medaglia del presidente del Senato.

La serata, condotta magistralmente da Matteo Caccia, speaker di Radio2, e in diretta streaming su Stazione 41, ha visto alternarsi momenti dedicati alla premiazione dei vincitori delle varie categorie e performance mozzafiato. Dai secondi posti di Sofia Demetriades di 10 anni dall’Inghilterra per la categoria A a Ruslan Turuntayev di 20 anni del Kazakistan per la categoria D, passando per Raphael Nussbaumer di 12 anni dalla Svizzera per la categoria B e Patricia Cordero Beltran di 18 anni dalla Spagna per la C. Molto applauditi poi i primi classificati: il piccolo Viktor Vasilev, bulgaro di 11 anni per la categoria A, Michael Germer di 16 anni dalla Danimarca per la categoria B e Gyehee Kim di 25 anni dalla Corea del Sud per la D. Sarà lei il prossimo 16 dicembre alle ore 17 a salire di nuovo sul palco del Teatro dell’Aquila accompagnata dall’Orchestra Filarmonica Marchigiana per il concerto di chiusura del venticinquennale del Concorso Postacchini.

Tanti i momenti emozionanti, ad iniziare da quello che ha aperto la serata con la performance di 25 ballerine della Scuola di Danza Nasco di Porto San Giorgio che, sulle musiche di Frozen, hanno danzato la gioia de “La neve”, un omaggio festoso ai venticinque anni di storia del concorso.

In molti poi i ringraziamenti giunti all’Antiqua Marca Firmana, ideatrice e organizzatrice del concorso. Il Prefetto, il dottor Maria Luisa D’Alessandro, nel consegnare la medaglia del Presidente della Repubblica all’Ambasciator Vinci Gigliucci, presidente dell’associazione che ha fondato il concorso, ha definito l’Antiqua Marca Firmana “ambasciatrice di cultura”. E poi le parole del Presidente di giuria, il M° Renée Jolles che ne ha decantato organizzazione e serietà, accoglienza e precisione sino al Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro che ha evidenziato nelle nozze d’argento del concorso un pezzo di storia fondamentale per la città di Fermo.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.