05222018Mar
Last updateLun, 21 Mag 2018 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Autori superstar invadono Fermo...sui libri: De Luca, Freccero, Galli della Loggia e tanti altri

fermosuilibri

Collaborare tra le biblioteche è fondamentale: “Legarci a Porto Sant’Elpidio è importante, perché da sempre è una delle realtà più attive. Non si parla di tecnica catalografica, ma di libri da leggere e da usare per creare incontri.

FERMO – Si torna a parlare di libri, a leggerli, a presentarli. Quarta edizione per un ciclo di incontri di quarto livello, grazie alla partnership con la professoressa Oriana Salvucci. “Quest’anno abbiamo pensato di migliorare l’intesa con i vicini. Visto che le date di Porto Sant’Elpidio erano consequenziali e diverse, abbiamo deciso di creare un unicum con l’amministrazione elpidiense” spiega l’assessore alla Cultura di Fermo, Francesco Trasatti.

Un anno fa Fermo e Porto Sant’Elpidio hanno preso il riconoscimento di ‘Città che legge’ dal Ministero e questo ha accresciuto il legame. “Con l’assessore Leoni, pur mantenendo la specificità delle due rassegne, abbiamo costruito un calendario unico. Termina Porto Sant’Elpidio e parte Fermo, un modo per celebrare un lavoro e non procedere a compartimenti stagni separati, gettando un altro seme di collaborazione”.

L’incontro con Parole e Nuvole è rafforzato dalle note del conservatorio Pergolesi, che accompagnerà alcuni incontri. “E quando si lavora insieme si può anche far crescere il programma: Scanzi, che chiude il festival, Freccero, che inaugura il 2 maggio al teatro dell’Aquila, Odifreddi, Murgia, Teodori, Galli Della Loggia, Cantarella e Tancredi, Erri De Luca” aggiunge Trasatti. Appuntamenti gratuito e di riflessione collettiva.

Due rassegne nate in simultanea, quarta edizione per i due comuni, ma questa è la prima volta che si crea l’unione: “Appuntamenti divisi, ma filo conduttore comune. Finalmente anche la cultura ha ampliato la propria visuale. Questo testimonia la necessità di tutelare e arricchire un territorio” prosegue Monica Leoni. Il pubblico è eterogeneo ed ampliabile. “Il maestro Mazzoni coordinerà gli interventi musicali, che sono in perfetta sintonia con le pagine scritte” sottolinea Verzina.

Collaborare tra le biblioteche è fondamentale: “Legarci a Porto Sant’Elpidio è importante, perché da sempre è una delle realtà più attive. Non si parla di tecnica catalografica, ma di libri da leggere e da usare per creare incontri. Avendo la nostra sala del mappamondo ancora inutilizzabile, un festival come questo dà respiro al lavoro che da mesi è concentrata sul ripristino” prosegue la direttrice Maria Chiara Leonori. Il filo conduttore è ‘heimat’, una parola che può essere intesa come apertura o chiusura, come guerra o pace, come inclusione o esclusione, come local o globale. Ma Heimat è anche il titolo del libro di Erri De Luca, protagonista al teatro dell’Aquila il 14 giugno.

Ad aprire il festival fermano, il 2 maggio, è Carlo Freccero, che presenterà l’Italia vista dal mondo della comunicazione, dal quinto potere e della sua incapacità di decodificare il presente. Provocatore è anche Odifreddi che, il 9 maggio, parte dal tema ‘la democrazia non esiste’. Terzo step con ‘Come uccidere il padre’ tra Eva cantarella e Lucia Tancredi che ripercorrono il mondo dalla Grecia all’oggi. Simile nel percorso è Michela Murgia che non parlerà di conflitti generazionali ma sulle relazioni tra età diverse (24 maggio). Teodori apre lo sguardo al mondo con ‘Ossessioni americane’ il 29 maggio. Ultime tre appuntamenti, da non perdere, a giugno con l’editorialista del corriere della Sera, Ernesto Galli della Loggia, che affronta ‘Il tramonto di una nazione’ ovvero le occasioni perdute dall’Italia; con Erri De Luca, “che pensa e spesso agisce spiegandoci la parola Heimat”; con Andrea Scanzi, il 21 giugno, il finale al teatro dell’Aquila.

E in ogni appuntamento si potranno comprare i libri. “e il cartellone è così ricco è perchP abbiamo sponsor che come la borghesia fiorentina del ‘500 aiutano la crescita della cultura” conclude la direttrice artistica Oriana Salvucci.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.