07202018Ven
Last updateVen, 20 Lug 2018 3pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Lido Tre Archi, nasce il primo coro multietnico. Paniccià, Mus-e: "Uniamo voci e colori del quartiere"

IMG 0002

Se poche settimane fa è stata presentato il progetto che ha portato alla creazione di una squadra di calcio multietnica composta da ragazzi e ragazze del quartiere, in prima linea la consigliera Silvia de Santis, oggi si canta. Lido Tre Archi è al centro di un maxi progetto di riqualificazione.

FERMO – Il mondo colorato, multietnico e multisensoriale di Mus-e torna sulla costa. Dopo aver creato laboratori, anche di cucina con tanto di ricettario finale diventato libro, nella scuola San Tommaso, ecco il nuovo progetto finanziato dall’associazione presieduta da Enrico Paniccià a Lido Tre Archi. “L’idea, condivisa con Ambito XIX e Comune, è quella di far partire un coro avvicinando i bambini alla musica”. Esce dalle aule di scuola Mus-e del Fermano e accetta la sfida di coinvolgere i ragazzi nelle prime ore del pomeriggio: “È un modo per proseguire il nostro impegno a fianco dei bambini e delle famiglie del quartiere”.

Se poche settimane fa è stata presentato il progetto che ha portato alla creazione di una squadra di calcio multietnica composta da ragazzi e ragazze del quartiere, in prima linea la consigliera Silvia de Santis, oggi si canta. Lido Tre Archi è al centro di un maxi progetto di riqualificazione, che passerà dall’aspetto umano a quello urbanistico grazie agli 8 milioni di euro ottenuti dal Comune dopo l’approvazione ministeriale del piano di riscatto delle periferie.

L’iniziativa, con cadenza settimanale, andrà avanti fino al 16 dicembre, poi riprenderà a gennaio. Come doventi, nei locali di via Aldo Moro, ci saranno Lucia De Angelis e Annarosa Agostini. “L’obiettivo è quello di riunire insieme le tante voci e i mille colori del quartiere e magari poi, insieme all’amministrazione, lanciare più avanti l’idea di una piccola orchestra multietnica. Ma intanto, partiamo dal coro” prosegue Paniccià, imprenditore sognatore che poi, con impegno e risorse, trasforma i progetti in realtà.

“All’indomani dello spettacolo di beneficenza con Mogol al Teatro dell’Aquila che ha visto la partecipazione di tante persone e che ha portato nuova linfa all’associazione, Mus-e del Fermano si appresta a scaldare i motori per approcciarsi al nuovo anno scolastico con la fantasia e la creatività che le sono consone e che rappresentano il suo punto di forza”. Le lezioni di canto sono gratuite: la prima si terrà sabato 18 alle 17.30.

r.vit,

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.