09242017Dom
Last updateLun, 25 Set 2017 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Brexit, parola chiave degli ultimi mesi: quale futuro per l'Europa?

Fermo Summer School locandinaCCIAA
Un dibattito, oggi alle 17, che si inserisce nell’ambito della Fermo Summer School che vede dal 28 agosto al 5 settembre rinomati docenti ed esperti di tutto il mondo fare lezioni a Fermo sui grandi temi sociali, politici, giuridici e economici non solo dell’Europa, considerando le connessioni che esistono fra di essi a livello mondiale.
FERMO - Dopo il referendum del 23 giugno 2016 con cui il Regno Unito ha deciso di uscire dall’Unione Europea, le dinamiche politiche del continente sono state sollecitate a interrogarsi. Che conseguenze porterà o sta già portando questa pronuncia popolare degli elettori inglesi su temi come: immigrazione, politica estera, politica monetaria, sicurezza, ambiente, disoccupazione, sviluppo ed economia? La politica monetaria potrà bastare a fare da strumento espansivo nell’Eurozona? In questo processo saranno sufficienti gli strumenti del Quantitative Easing e del piano Juncker? Se gli strenui sostenitori del processo di unificazione europea trovavano nell’opposizione britannica un alibi a questo processo, dopo il referendum quell’alibi è caduto.
“Brexit: quale futuro per l’’Europa?”: è l’interrogativo complessivo cui si cercherà di dare una spiegazione nel corso della conferenza organizzata nell’ambito della Fermo Summer School, con il patrocinio del Comune di Fermo, dell’Euf e della Camera di Commercio, oggi alle 17 nella Sala Conferenze della Camera diCommercio di Fermo (corso Cefalonia, 69). Dopo i saluti delle autorità, ad introdurre i lavori sarà il prof. Alberto Febbrajo dell’Università di Macerata, già rettore dell’ateneo maceratese, cui seguiranno i qualificati interventi del prof. Francesco Bilancia dell’Università degli Studi di Chieti-Pescara, del prof. Antonio La Spina dell’Università LUISS “Guido Carli” di Roma e del prof. Giovanni Sartor dell’Istituto Europeo di Firenze.
“Questo incontro si inserisce in un contesto come quello della Fermo Summer School - ha detto il Sindaco di Fermo e Presidente dell’Euf Paolo Calcinaro - che vanta la presenza di rinomati studiosi di prestigiose Università nella nostra città per quasi due settimane, confermando la vocazione storica di Fermo di Città di Studi ed il suo essere proiettata verso il futuro anche con eventi come questo con ospiti internazionali”.
“Con questa conferenza vogliamo dare un contributo alla riflessione sulle conseguenze che la Brexit produrrà sull’Europa, stimolando interrogativi e cercando soprattutto di far comprendere quali scenari economici, politici, sociali e culturali si prospettano a seguito di tale decisione a livello internazionale” – ha dichiarato il prof. Febbrajo.
Un dibattito che si inserisce nell’ambito della Fermo Summer School che vede dal 28 agosto al 5 settembre rinomati docenti ed esperti di tutto il mondo fare lezioni a Fermo sui grandi temi sociali, politici, giuridici e economici non solo dell’Europa, considerando le connessioni che esistono fra di essi a livello mondiale. Corsi che sono organizzati in collaborazione con l’Euf e la Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.