11232017Gio
Last updateGio, 23 Nov 2017 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

'Abitare il mondo' è la scommessa del Filofest. Dopo parole e risate, spazio a formazione e filosofia

macchini vitali

Molti i laboratori nelle due giornate. Sabato, a Fermo, quello di filosofia per bambini con Andrea Ferroni e Andrea Campanari, di narrazione ed espressione emotiva “Il viandante nella foresta” con Sara Azzali e di lettura di fiabe dal libro.

SERVIGLIANO – Due giornate da non perdere con il Filofest. Organizzato dall’associazione Wega, dopo Pedaso e Amandola si sposta a Servigliano e Fermo. In campo i pezzi da novanta: stasera il famoso filosofo, psicoanalista e scrittore, Umberto Galimberti, si confronterà con lo psicoterapeuta biosistemico Maurizio Stupiggia sul tema “I paesaggi dell’anima, abitare il corpo, itinerari possibili”, modera Angelica Malvatani; domani a Fermo “Condividere il mondo: la giustizia tra i popoli” sarà l’argomento per i filosofi Roberto Mancini, docente all’università di Macerata nonché presidente del comitato scientifico di Filofest e Filomeno Lopes della Guinea Bissau, esperto di filosofia africana. In serata, dopo l’aperitivo con il filosofo Cesare Catà, a chiusura del Filofest, si parlerà di “Orientarsi nel pensiero” con Vito Mancuso, filosofo, teologo, editorialista e scrittore.

Oggi pomeriggio invece si parla di formazione e lavoro, del futuro dei giovani. Tra i tanti relatori, intervistati da Raffaele Vitali, ci saranno Paola Vacchina, presidente di Forma, l'associazione più ampiamente rappresentativa della formazione professionale in Italia che opera attraverso il confronto con Governo e Parlamento sulle politiche formative e firma il Contratto Nazionale di Categoria, e Fabrizio Luciani, presidente della Piccola Industria di Fermo, in prima linea nel cercare di mettere in linea le esigenze di imprese e scuola.

Molti i laboratori nelle due giornate. Sabato, a Fermo, quello di filosofia per bambini con Andrea Ferroni e Andrea Campanari, di narrazione ed espressione emotiva “Il viandante nella foresta” con Sara Azzali e di lettura di fiabe dal libro “Ben, Tondo e Gatto Peppone” di Gino Marchitelli. Poi quello di yoga guidato da Francesco Girotti Pucci e di economia sociale curato dal Diesmn e dalle Acli marchigiane. Non mancherà la tradizionale colazione filosofica con Sergio Labate, Andrea Ferroni e Andrea Campanari. Intanto ha raccolto notevole partecipazione e gradimento di pubblico, il debutto del Filofest nel suggestivo scenario sulla spiaggia di Pedaso dal tramonto alla sera, con le riflessioni di padre Gianfranco Priori e Adolfo Leoni, il colloquio scoppiettante tra il comico Piero Massimo Macchini e Raffaele Vitali, e lo spettacolo degli artisti del fuoco Quetzalcóatl. Info 334.3004636.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.