09252017Lun
Last updateLun, 25 Set 2017 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Jazz e non solo jazz tra le stelle con il suo fondatore e con la vocalist dei Pink Floyd

jazznonsolojazz

"Resta il dubbio di cosa fare in caso di maltempo, stiamo cercando la sala migliore e agibile da mettere a disposizione” spiega l’assessore alla Cultura Francesco Trasatti.

di Raffaele Vitali

FERMO – Non c’è più Stefano De Minicis, ma il seme della cultura, della musica, del Jazz che ha seminato cresce e non traballa. Grazie al figlio Mattia che con l’associazione Gabriele D’Annunzio, di cui è vicepresidente Andrea Alfieri, torna Jazz e non solo Jazz.

Parte da piazzale Azzolino il festival che porta la musica tra la gente e parte dalla Locanda del Palio. “Abbiamo perso il nostro padre fondatore, ma l’associazione assieme a Mattia ha deciso di non fermarsi grazie anche al supporto dell’Amministrazione” sottolinea Stella Alfieri. Una tredicesima edizione che inserisce al suo storico nome ‘per Stefano de Minicis’ e che per la sua valenza ha ottenuto anche il patrocinio della regione Marche e il supporto di Fondazione Carifermo, Solgas, Laboratorio Serroni e Daca. Nomi che vanno sottolineati, perché è sempre più difficile trovare partner pronti a investire nei festival estivi.

“Avevamo pensato di fermarci, ma poi ci siamo parlati e per Stefano era giusto proseguire. Questo mini festival è entrato nel cuore dei fermani. È nata una rassegna di cinque appuntamenti che coinvolgono il conservatorio. Resta il dubbio di cosa fare in caso di maltempo, stiamo cercando la sala migliore e agibile da mettere a disposizione” spiega l’assessore alla Cultura Francesco Trasatti.

Anche questo è Jazz, improvvisare e trovare la miglior soluzione. Se un cambio di ritmo può trasformare un pezzo in un altro, così vale per una organizzazione voluta e portata avanti in mezzo a tante difficoltà. “Senza i commercianti di piazzale Azzolino non saremmo qui” sottolinea Alfieri spiegando il festival. “Che da sempre unisce talenti del territorio a nomi internazionali” aggiunge Trasatti

IL FESTIVAL DI PIAZZALE AZZOLINO

“Jazz e ‘non solo’ jazz è la scelta fatta fin dall’inizio, perché vogliamo coinvolgere il maggior numero di persone possibili”. Si parte l’8 luglio con l’Ensemble del conservatorio. Il 15 luglio arriva Deborah J.Carter con un tributo a Ella Fitzgerald. Il 22 luglio Marta Giulioni, per la serata dedicata agli artisti marchigiani, che rivedrà in chiave vocale i grandi pianisti jazz. Il 29 luglio è la serata ‘Non solo Jazz’ con Durga Mcbroom, storica corista dei Pink Floyd, assieme a un sestetto che include anche Eric Cisbani. “Le conoscenze di Stefano ci hanno permesso di arrivare a lei e di arricchire il programma” precisa Alfieri che ha scelto la stella per la data della Notte delle Meraviglie organizzata dal comune di Fermo. Chiusura il 5 agosto con il sestetto di Larry Franco, pianista di fama internazionale che torna dopo la pioggia del 2010.

MARINA IN JAZZ

Tre date per musicisti jazz emergenti prendono forma a Marina Palmense 14 luglio, 21luglio e 28 luglio con l’Hammond Trio, Emilia Zamuner, Thomas Lasca Jazz e l’aggiunta imperdibile del quartetto flautistico Fata. “Un festival dedicato a papà e secondo papà. Presenterò le sette serate, sperando di non emozionarmi la prima sera. Incarnerò mio padre, cercando di far rivivere le sue qualità. Avere con noi la vocalist dei Pink Floyd, con il suo urlo di dolore, mi fa già tremare le gambe” aggiunge il figlio Mattia De Minicis. “Con mio padre ho frequentato tutti i locali notturni del fermano. E così fin da piccolo ho imparato a suonare, clarinetto e percussioni. Per mio padre il 2017 era l’anno della rinascita. Lui se ne è andato, ma ci ha lasciato questo dono, perché la musica è aggregazione. Lo vedo sul mio lavoro, lo vedo quando suono” conclude Mattia che ricorda la presenza di due batteristi fermani in scena: Michele Sperandio ed Eric Cisbani. “Buona musica a tutti” con una bottiglia celebrativa creata da Carlo della Locanda del Palio e dalla cantina dei Farfensi per celebrare questa edizione che Stefano seguirà dall’alto.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.