11242017Ven
Last updateVen, 24 Nov 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

"Sentieri" in poesia per i ragazzi autistici: raccolta fondi con le rime di Gianni Della Casa

giannidellacasa

Trecento copie vendute in due settimane e tremila euro incassati. Per sé? Neanche per sogno, perché come Keats Gianni Della Casa è parte della razza umana e ha pensato a chi parte un passo indietro ma ha tutte le potenzialità per stare al fianco dagli altri.

FERMO – “Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino: noi leggiamo e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione”. John Keats così descriveva il suo lavorare. E partendo dalla passione, unita al fare del bene, Gianni Della Casa, dirigente del Comune di Fermo e presindete dell’Ant provinciale, ha scelto i ‘Sentieri’ da percorrere e li ha messi in rima.

Trecento copie vendute in due settimane e tremila euro incassati. Per sé? Neanche per sogno, perché come Keats Gianni Della Casa è parte della razza umana e ha pensato a chi parte un passo indietro ma ha tutte le potenzialità per stare al fianco dagli altri. Lo ha fatto con il primo libro nel 2006, ‘Frammenti dell’anima e della mente’, e nel 2011 con ‘Abbracci’.

“Un percorso esperienziale ed emozionale, tradotto in versi, che è stato accompagnato sin dagli inizi da un fine solidaristico: il finanziamento di una casa famiglia per minori vittime di abusi sessuali, quello di un progetto terapeutico per i ragazzi down ed ora, grazie a "Sentieri", il finanziamento delle attività sportive dei ragazzi autistici del territorio del fermano a cominciare dal nuoto” spiega Gianni Della Casa.

Sono 21 le poesie che compongono Sentieri, che è scritto al plurale perché rappresenta un reticolo di emozioni che si intrecciano, si scontrano, si perdono e fatalmente si ritrovano. “emerge così – prosegue l’autore - un'umanità della stessa dignità ovunque che ci aspetta ancora in quel punto di partenza ancora trattenuto, "Interiore Homine" secondo la citazione di Sant'Agostino di Alessandro Della Casa che ha curato la prefazione del libro”.

Un libro mosso dalla mente di un uomo ogni giorno sommerso di problemi e soluzioni da trovare per il bene comune e che la notte diventa un vulcano di creatività. I 21 componimenti sono una scoperta dietro l'altra, una lettura che inizialmente scivola via facilmente ma che poi richiede un ritorno, un approfondimento, brano dopo brano, capoverso dopo capoverso, per assorbirne il vero nutrimento.

Hanno contribuito alla realizzazione del libro la Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, l'Associazione culturale e di promozione sociale Lagrù di Rapagnano, l'Associazione del terzo settore Wega di Amandola, l'editore Andrea Livi di Fermo, l'artista Gabriele Cavicchioli di Bologna che ha realizzato l' immagine di copertina e la blogger Marica Travaglini. “L'invito è che chi ama leggere o chi semplicemente condivide il fine acquisti una copia per dare e ricevere il proprio contributo” conclude Della Casa. “Un granello di poesia è sufficiente a profumare tutto il secolo” diceva José Martì, poeta simbolo id Cuba. Della Casa non profumerà Fermo, ma di certo la renderà ancor più civile e solidale.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.