11242017Ven
Last updateVen, 24 Nov 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

La storia di Pedaso in 20 scatti di Dondero: il bianco e nero della distilleria Ciarrocchi alla Bimp

donderodistilleria

Sarà un viaggio nella storia di uno dei luoghi simboli di Pedaso, un viaggio originale grazie alle foto di uno dei più grandi fotoreporter mondiali che scelse Fermo come sua ultima casa innamorandosi di un territorio a cui ha lasciato il suo immenso archivio.

PEDASO - “Nelle sue foto, la prospettiva di Dondero è consapevole, partecipe, a volte complice, ma mai invadente. Ciò che rivela nel racconto dei tanti volti ritratti, è una umanità irriducibile da cui emerge un senso di speranza”. L’assessore alla cultura di Pedaso, Paolo Concetti, ha lavorato a lungo per organizzare la mostra che si apre alle 18 dal titolo ‘Mario Dondero. La distilleria Ciarrocchi’.

Sarà un viaggio nella storia di uno dei luoghi simboli di Pedaso, un viaggio originale grazie alle foto di uno dei più grandi fotoreporter mondiali che scelse Fermo come sua ultima casa innamorandosi di un territorio a cui ha lasciato il suo immenso archivio. Ed è proprio la Fototeca di Altidona il partner organizzativo di Concetti e del sindaco Barbara Toce: “La mostra è composta da 20 fotografie in bianco e nero - spiega Pacifico D'Ercoli dell'associazione Altidona Belvedere - realizzate da Mario Dondero per l'edizione del 2004 di 'Sguardi stranieri'. A Mario capitò di raccontare una distilleria che a partire dal secondo dopoguerra divenne punto di riferimento di tutto il territorio circostante, non solo per il suo 'Nectar liquore degli dei' ma anche per il mistrà, i vini liquorosi e lo spumante. Questa mostra è l'esempio della preziosità dei piccoli racconti e Mario con i suoi scatti, oltre a sollecitare i ricordi, ha ridato vita a questo luogo, entrando nella storia di Pedaso”.

Con queste esposizioni la fototeca riesce a far uscire il lavoro di Mario dai suoi stipati scaffali pieni di negativi e dispositivi che un pool di incredibili volontari sta registrando (LEGGI). “La distilleria è un po' l'emblema delle attività di Pedaso, una delle prima nate qui e della quale conserviamo ancora vivo il ricordo. Come spiego nella prefazione del catalogo di 32 pagine, Mario, che ho avuto il privilegio di conoscere nel 2004, aveva visto la distilleria Ciarrocchi e se ne era subito innamorato” sottolinea il sindaco Barbara Toce.

Il gancio, anni fa, da un incontro fortuito ad Altidona, durante una mostra, tra il fotoreporter, che ha immortalato mezzo mondo, e il vicesindaco Paolo Concetti: “Fermarmi a parlare con lui negli spazi della galleria della bellezza degli sguardi, della ricchezza della vita nascosta dietro questi scatti, è un ricordo che serbo nel cuore. Per Mario Dondero la vita e la fotografia sono un tutt’uno, in una ricerca continua che ne fa viaggiatore instancabile: per questo vi auguriamo un buon viaggio ed una buona mostra in ricordo di un grande uomo che ha saputo raccontare il mondo”. Appuntamento alle 18 alla Bimp per la mostra che resterà aperta fino al 4 giugno.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.