04302017Dom
Last updateSab, 29 Apr 2017 9pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Tè e passeggiate culturali, Fermo porta i musei all'aria aperta e li sconta per i turisti di Ortezzano

museiortezzano

Una operazione d’impatto: “In questo modo facciamo capire che il museo è vivo e cammina insieme a noi” ribadisce Trasatti. Fermo non fa però tutto da sola e coinvolge i comuni limitrofi. Il primo ad aderire e a rendersi protagonista è Ortezzano, con il sindaco Giusy Scendoni.

FERMO – La primavera fa sbocciare la nuova stagione dei musei e dà il via anche ai lavori di ristrutturazione di Palazzo dei Priori, “sposteremo le opere e cercheremo di riaprirlo per luglio”. Un ricco calendario, fatto di appuntamenti quasi quotidiani. “Nessuno si deve dimenticare delle sue bellezze, dentro e fuori i musei” sottolinea il vicesindaco Francesco Trasatti che va oltre i due luoghi simbolo chiusi, la Pinacoteca e il museo scientifico.

‘Museo mai Fermo’ è il nuovo slogan del Comune per la campagna culturale sviluppata da Sistema Museo, rappresentata da Lucia Medei. “Due le iniziative. La prima è la mostra arche&fun, che abbina reperti archeologici di epoca romana di proprietà comunale, quasi mai esposti, al mondo moderno dei Playmobil. Seconda iniziativa il calendario di Museo mai fermo, che coinvolge la settimana da martedì a venerdì”. Il martedì approfondimento con conferenze abbinate a un tè. Il mercoledì spazio al Curiosario dedicato a bambini e famiglie. Il giovedì merende culturali, con degustazioni e apprezzamento del cibo della tradizione abbinato a presentazioni di libri. Il venerdì si esce all’aperto con le passeggiate in centro storico: “Giri a tema, di pomeriggio o notte tra fonti d’acqua, medioevo, e angoli noir”. Partner sono il Forno 180 gradi e gli editori Zefiro, Livi e Giaconi. Un programma fatto in rete, per rendere la città sempre più attiva attraverso la partecipazione attiva”.

Una operazione d’impatto: “In questo modo facciamo capire che il museo è vivo e cammina insieme a noi” ribadisce Trasatti. Fermo non fa però tutto da sola e coinvolge i comuni limitrofi. Il primo ad aderire e a rendersi protagonista è Ortezzano, con il sindaco Giusy Scendoni: “Con Ortenzia entriamo in piazza del Popolo da due anni, ma ora facciamo un passo in più. Sollecitata dalle strutture ricettive di Ortezzano ho chiesto di poter fare una convenzione di avere uno sconto per i musei per chi alloggia a Ortezzano. Il comune di Fermo ha subito detto sì”. Questa è una politica da capoluogo, che si mette in rete offrendosi ai più piccoli: “Questa è la dimostrazione di una sensibilità verso il territorio. Non sempre città così ricche abbiano questa attenzione versoi piccoli comuni, si è capita l’importanza di collaborare e fare rete. A Ortezzano in questo modo noi possiamo coccolare il turista, veicolando le bellezze della Provincia. Chi arriva a Ortezzano gode di pace e natura e si ferma in piscina. Noi vogliamo invece che viva anche la cultura”.

La primavera è davvero arrivata, almeno per la cultura anche grazie a Italia Nostra e Fai, che il prossimo week end aprirà le porte di luoghi sconosciuti e bellissimi: “E con loro lavoreremo – conclude Francesco Trasatti – per la valorizzazione di Torre di Palme”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fermana, invasione di gioia in sala stampa

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.