03292017Mer
Last updateMer, 29 Mar 2017 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Diventare tecnico del suono. A Fermo arriva il corso per sound engineer

Fermo duomo aerea

Un corso che vuole introdurre chiunque ne sia interessato, musicisti, dj, tecni audio, audiofili, fonici, producer,  a conoscere un mondo fatto di moltissime sfumature, la bellezza sta nel saperle riconoscere per poi modellarle. 

FERMO – Inizia il 2017 e inizia il terzo corso di Sound Engineer organizzato dal Nufabric Basement, che negli anni scorsi ha coinvolto decine di ragazzi, alcuni dei quali si sono poi introdotti in ambiti lavorativi professionali  di un certo livello, seguendo in tour artisti come Daniele Silvestri o Carmen Consoli. 

Questo sara’ un vero e proprio percorso alla scoperta della figura professionale del fonico, colui che costruisce, cura e modella il suono; lo si può fare in studio registrazione durante la produzione di un album oppure nei concerti di un artista, sviluppando ogni volta tecniche e scelte differenti in base alle esigenze. La tecnica si incontra con una sensibilità artistica necessaria per comprendere fino in fondo la musica suonata, curare il suono significa trovare una chiave comunicativa importante del messaggio che si vuole inviare. Quello di sound engineer sara’ un corso di 35 ore a partire da fine febbraio, un programma che spazia da cenni di acustica fino ad arrivare alla fase pratica con la registrazione di una band per poi passare al mixaggio, contestualizzato sia al mondo del recording studio sia a quello del live. I docenti saranno Daniele “Jack” Rossi, da anni ormai collabora con artisti italiani ed internazionali, dal mondo del jazz sconfinando fino a quello del pop, vanta collaborazioni con Scott Henderson, The Yellow Jackets, Tribal Tech, Raphael Gualazzi, Nina Zilli, Patty Pravo. il secondo docente a salire in cattedra  sarà invece Stefano Luciani, da sempre immerso nel mondo della musica, in tour con grandi nomi del mainstream italiano come Nina Zilli, Malika Ayane, Raphael Gualazzi, parallelamente collabora con artisti lagati ad  un contesto più indipendente,  come il progetto di musica elettronica Dardust o il rapper Mudimbi.  
Un corso che vuole introdurre chiunque ne sia interessato, musicisti, dj, tecni audio, audiofili, fonici, producer,  a conoscere un mondo fatto di moltissime sfumature, la bellezza sta nel saperle riconoscere per poi modellarle. 
 

redazione@laprovinciadifermo.com 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terrenzi bis: "Il centro come priorità"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.