03312017Ven
Last updateGio, 30 Mar 2017 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Cultura e integrazione a scuola, Mus-e Italia sceglie Fermo. Tre giorni di corsi e laboratori aperti a tutti

mus efermano

Fermo ha vinto la concorrenza di Roma, Bologna, Torino e Napoli. Merito di Paniccià, merito di un gruppo che funziona e che ha nella scuola di Lido San Tommaso un modello da mostrare all’Italia.

FERMO – La formazione nazionale di Mus-e si terrà a Fermo. Mus-e Italia ha scelto il capoluogo per l’evento annuale che coinvolge numerosi paesi europei impegnati nelle politiche didattiche d’integrazione e contrasto all’emarginazione. A livello mondiale sono 50mila i bambini che seguono il percorso inventato dal violinista Yehudi Menuhin.

L’organizzazione fermana guidata da Enrico Paniccià, imprenditore dal cuore grande, si legherà con un comune vicino a Madrid, il conservatorio, l’associazione Mondo Minore e due scuole, quella di Lido San Tommaso, che è multietnica, e quella di Cascinare. “Mus-e del Fermano cresce e arriva a coinvolgere 300 bambini in 15 classi” spiega Carlo Pagliacci, coordinatore della macchina fermana. In un momento economicamente difficile, in cui è sempre più complicato reperire risorse, Paniccià non demorde e riesce a mantenere gradito il progetto per le famiglie coinvolte.

Niente auditorium San Martino, niente Sala dei Ritratti, bloccate dal terremoto, e allora spazio in piazza Sagrini, l’angolo pubblico coperto di Fermo. “Importanti relatori tra artisti Mus- e che arrivano da tutta Italia e consoceranno così Fermo” ribadisce Paniccià. Da Vinicio Ongini a Daniela Lucangeli, da Anna Cossetta a Ettore Fedeli, ex sindaco con la passione per la fisica oggi spiegata a ragazzi problematici.

“Mentre i turisti si allontanano dai luoghi colpiti dal sisma, noi portiamo centinaia di persone mettendo in gioco la nostra passione e qualità.” In passato la formazione è stata svolta su navi da crociera dove si tenevano laboratori, quest’anno abbiamo invece deciso di rendere Mus-e aperta alla città, ai docenti, in modo da far sapere a tutti quello che viene fatto nelle classi”.

Un gruppo che lavora con Tiziana e Carlo Pagliacci front line, ma che senza l’imprenditore calzaturiero sarebbe impossibile portare a compimento il progetto. Ricco il programma con l’imperdibile sessione di sabato sera con lezioni aperte e laboratori per tutti i cittadini: si potranno suonare strumenti sconosciuti, si potrà dipingere, danzare e muoversi senza giudizi. “Il gioco è mettersi in gioco con gli oltre ottanta artisti coinvolti”.

Una tre giorni pensata questa estate. “Lavoro sulla cultura dell’integrazione e quindi il connubio con Mus-e è logico, visto che loro lo fanno nelle scuole. Non posso fermare la vita della città, noi andiamo avanti con lucidità. Questo era un evento calibrato in centro storico, era stato tutto pensato così, tanto che gli artisti dormiranno nei B&B messi in rete dal Comune. Il Sagrini ci ha fatto riparametrare l’iniziativa, senza perdere nulla” prosegue Francesco Trasatti.

Non ci sarebbe evento senza colonna sonora: “Mettiamo a disposizione il nostro auditorium a Mus- e al Comune. Con Paniccià abbiamo anche una collaborazione didattica, visto che i nostri docenti partecipano ai laboratori, riuscendo a fare musica con la carta e con strumenti inimmaginabili” ribadisce il direttore del conservatorio Pergolesi, Massimo Mazzoni.

Un supporto reale all’economia del territorio, visto che Mus-e Italia paga vitto e alloggio ai protagonisti. “Avere la formazione professionale è un gande riconoscimento al nostro lavoro. Siamo orgogliosi di aprire un sodalizio a Fermo con l’Italia. La qualità dei nostri laboratori è elevata e serve aggiornarsi. Noi ci siamo e vogliamo crescere, dando sempre di più ai cittadini del futuro”. Fermo ha vinto la concorrenza di Roma, Bologna, Torino e Napoli. Merito di Paniccià, merito di un gruppo che funziona e che ha nella scuola di Lido San Tommaso un modello da mostrare all’Italia. Primo appuntamento alle 15 nell’aula magna del Conservatorio, poi dalla sera a domenica tutto si svolgerà al Sagrini.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terrenzi bis: "Il centro come priorità"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.