04232019Mar
Last updateLun, 22 Apr 2019 3pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Fermo a Matera. L'arte applicata all'artigianato. Gli ex allievi creano, i nuovi 'Preziotti' allestiscono

matewramostra

All’interno del Museo La Casa di Ortega le opere esposte sono state scelte una per una dal professor Nunzio Giustozzi e da Paolo Landi, che presiede l’associazione degli ex allievi.

FERMO – Sono attese migliaia di persone nei prossimi due fine settimana a Matera. Prima Pasqua, poi il primo maggio e l’obiettivo per Fermo è solo uno: intercettarli con l’arte in mostra grazie agli ex allievi del Preziotti. Poi, tra un quadro e l’altro, fare in modo che nelle mani dei turisti finiscano le brochure preparate per l’occasione. Fermo chiama, Matera risponde e chissà in quanti sceglieranno di percorrere il percorso fatto di cultura che unisce la città delle cisterne romane a quella scelta dall’Europa come capitale del 2019

All’interno del Museo La Casa di Ortega le opere esposte sono state scelte una per una dal professor Nunzio Giustozzi e da Paolo Landi, che presiede l’associazione degli ex allievi. “Un momento importante per Fermo in una città in cui si respira cultura e in cui il via vai di persone è incredibile, anche in queste giornate di pioggia” sottolinea il sindaco Paolo Calcinaro che è arrivato a Matera insieme alla preside Stefania Scatasta e al vicesindaco Francesco Trasatti.

Ad accoglierli, oltre alle autorità locali, c’erano quaranta alunni di prima del Preziotti di Fermo che ha vissuto una esperienza difficilmente ripetibile: allestire una mostra insieme al Giustozzi, che invece è curatore di grandi esposizioni di livello internazionale. “Sono certo che – ribadisce Calcinaro - Fermo possa rappresentare anche una tappa per i turisti che attraversano l’Italia e che raggiungono Matera. Un’operazione intelligente, un piccolo sogno che porta una grande speranza per la nostra città”.

“L’abbiamo realizzata con poche risorse, ma con grandi intenti. Si corona – commenta Landi – un sogno coltivato per due anni e che dà un senso tangibile di quello che sosteneva Preziotti, ovvero che l’arte va applicata all’artigianato”.

Un luogo magico e affascinante quello del Museo Casa di Ortega, inserito in uno scenario mozzafiato che è quello di Matera, Casa di cui è responsabile Giuseppe Mitarotonda che ha ricordato i principi di arte e artigianato cari a Ortega. “L’arte che forma, che con questo progetto contribuisce allo sviluppo armonico della personalità degli studenti” commenta la Scatasta affiancata dai docenti Giustozzi, Elisabetta Achille e Lucia Postacchini.

In chiusura, raggiante, il vicesindaco Trasatti, che ha creduto fin dal primo momento nella possibilità di unire Matera e Fermo: ““La scuola con la sua trasmissione di saperi è fondamentale e non è un caso che oggi questo progetto vede protagonisti gli studenti del liceo artistico e l’associazione ex allievi – ha evidenziato l’assessore Trasatti – ovvero i luoghi della formazione e dell’apprendimento per cui Fermo è stata insignita del titolo di Learning City dell’Unesco e che oggi è a Matera, patrimonio dell’Unesco”

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.