03182019Lun
Last updateLun, 18 Mar 2019 12pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

'I denti vanno lavati entro 20 minuti dal pasto': mille bimbi a lezione col sorriso. Nel Fermano arrivano i Supereroi

denti5
denti315

Il Rotary di Fermo non è nuovo a progetti con i più piccoli, ma questa volta raggiunge una platea molto più grande coinvolgendo gli Isc di fermo, l’Isc Nardi di Porto San Giorgio e il Cestoni di Montegiorgio.

di Raffaele Vitali

FERMO – Preparatevi all’invasione dei ‘Supereroi dei denti’. Entreranno nelle scuole primarie, materne ed elementari, 26 medici odontoiatri, “in forma gratuita e anonima, per spirito di servizio”, e racconteranno come prevenire le carie, come migliorare l’igiene orale, come far star bene la bocca da piccoli per ritrovarla in forma da grandi.

Numeri importanti per l’iniziativa che il dottor Costantino Strappa, presidente Cao, e il presidente del Rotary di Fermo Emanuele Intorbida hanno pensato. “Intervento incisivo nel sociale del territorio, che è caratterizzato da una profonda crisi economica. Poter aiutare fin da piccoli i bambini e quindi le famiglie è nell’ottica del Rotary” introduce Intorbida. Il progetto che coinvolge 1000 bambini parte dalla nuova sede dell’Ordine dei Medici guidato dalla dottoressa Anna Maria Calcagni: “Noi siamo felici di supportare iniziative di prevenzione. Con la crisi del sistema sanitario nazionale, quella che cala è proprio la fase che evita malattie e problemi. Ben vengano iniziative pubblico-private in ambito sanitario”.

Il Rotary non è nuovo a progetti con i piccoli, ma questa volta raggiunge una platea molto più grande coinvolgendo gli Isc di Fermo, l’Isc Nardi di Porto San Giorgio e il Cestoni di Montegiorgio.  “Questo progetto è un esempio di sinergia. Un messaggio rivolto a ogni alunno delle scuole dell’infanzia, dal terzo anno, e al primo anno delle Elementari, ma vogliamo crescere proprio per la valenza sociale visto che a scuola ci vanno tutti, dai figli di famiglie abbienti a chi ha meno possibilità. Nessuna differenza sociale per noi” ribadiscono Strappa e Intorbida.

Un progetto che i soci Rotary hanno voluto per educare gli alunni ai principi di igiene orale. “Ma non solo, perché parleremo anche dell’igiene alimentare, uno dei pilastri della prevenzione. Alimentarsi in maniera corretta è un tassello da non dimenticare”. Le lezioni dureranno circa un’ora con una didattica semplice e divertente, un linguaggio adatto alle capacità cognitive dei bambini. “Gli argomenti saranno vari: anatomia del cavo orale, di come si forma la carie, delle abitudini igieniche, dell’alimentazione e degli stili di vita per arrivare alla prevenzione”. E alla fine del materiale didattico per la famiglia verrà lasciato grazie a un’azienda. “Per i più piccoli, invece, un attestato di partecipazione, un piccolo diploma che il bambino si porta a casa”.

L’importanza potenziale del progetto emerge dai dati del sistema sanitario nazionale: fino ai 25 anni l’80% della popolazione è soggetto a carie, il 22% quando si parla di chi ha meno di 4 anni. Se il nord sta facendo passi da gigante con una percentuale di popolazione scesa sotto l’1%, centro e sud devono ancora lavorare molto. “L’obiettivo è intervenire sui bimbi tra i 3 e i 6 anni, perché poi diventa difficile cambiare le abitudini”. Funziona la prevenzione, lo ribadisce anche Michelle Hunziker, citata dal dottor Strappa come modello per il suo super sorriso: “La cura da noi in Svizzera parte dalle elementari. Ogni mese veniva un dentista che ci serviva a lavarli bene e ci facevano la cura al fluoro”. Queste le parole della showgirl che servono per lanciare i quattro i pilastri: igiene orale, igiene alimentare, apporto di fluoro e controlli dallo specialista.

In attesa di entrare nelle classi, il progetto parte a giorni e terminerà a giugno, il dentista regala un paio di consigli: “Lavare e spazzolare i denti almeno tre volte. Bene soprattutto dopo cena, non prima di dormire. Entro 20 minuti dal pasto, altrimenti la lingua non riesce più a riequilibrare il ph. Questo vale anche durante il giorno e rientra nel tema della corretta alimentazione: se il bimbo anziché mangiare cinque volte al giorno, mangia dodici volte, penso al biscotto o al cioccolatino, la saliva non riesce a tamponare e resta sotto attacco in un ambiente acido che intacca lo smalto. Per cui lavarsi i denti e possibilmente farlo con la tecnica corretta. E questo noi lo insegneremo grazie anche a un cartone animato”. I Supereroi dei denti guidati dal dottor Strappa stanno per entrare in azione. 

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.