09222019Dom
Last updateDom, 22 Set 2019 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

I Sibillini, le storie di lupi e pastori pubblicate dalla Zefiro approdano a Genova: 'Vi siamo vicini'

lupo Merlino

Recco ha nel cuore Castelsantangelo sul Nera è il titolo dell’incontro, nato da un’idea di Pucci Borri e Pro Loco Recco

FERMO - Quando un libro trova spazio ed accoglienza lontano dal cuore che l’ha partorito, vuol dire che vi è qualcosa di buono tra le sue pagine. È il caso de “La notte della polvere” (ed. Zefiro), un libro quasi poetico per alcuni versi, perché risveglia il senso profondo del valore della Natura e dei suoi interpreti più veri: gli animali. Un tempo anche l’uomo aveva questo dono, ossia entrare in sintonia con la Natura. Oggi non più, salvo alcune rare eccezioni: Massimo Dell’Orso e Maria Cristina Garofalo, ad esempio. Sono loro gli autori de “La notte della polvere”. Dell’Orso, profondo conoscitore dei Sibillini e per lunghi anni “custode” dell’area faunistica di Castelsantangelo sul Nera, Garofalo, appassionata di montagna, discipline orientali ed ambientalista. Dell’Orso, purtroppo, è venuto a mancare, e a raccontare il libro sono l’altra autrice e l’editore, Carlo Pagliacci. E sarà proprio quest’ultimo che parteciperà lunedì sera ad un incontro a Recco, in provincia di Genova, organizzato dalla locale pro loco con il patrocinio del Comune per parlare del libro e tenere viva l’attenzione sulla realtà delle aree terremotate.

“Recco ha nel cuore Castelsantangelo sul Nera” è il titolo dell’incontro, nato da un’idea di Pucci Borri e Pro Loco Recco che hanno voluto proseguire un impegno che da tempo la comunità recchese porta avanti nei confronti del territorio marchigiano colpito dal sisma. L’iniziativa gode anche del patrocinio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

“Questo libro da un senso al mestiere dell’editore” sottolinea Pagliacci “in quanto contiene in sé un doppio valore: da una parte la qualità del lavoro letterario, perché gli autori hanno saputo costruire una trama avvincente, profonda e originale; dall’altra perché parte del ricavato sarà devoluto al Parco, per espressa volontà degli autori, proprio per la ricostruzione dell’area faunistica di Castelsantangelo. E noi, come Zefiro, faremo la nostra parte, perché ci è sembrato giusto che vi fosse una convergenza d’intenti per un obiettivo nobile: contribuire a ricostruire uno spazio per gli animali feriti o impossibilitati a tornare allo stato selvaggio. Ecco perché questo libro ha qualcosa di buono tra le sue pagine”.

L’appuntamento è dunque per lunedì 25 febbraio alle ore 20.30 presso la Sala Polivalente “F. Lavoratori” di Recco.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.