02172019Dom
Last updateDom, 17 Feb 2019 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

La scienza tra bufale e certezze: il villaggio globale cancellato dal bar globale

raionamento

Quanto pesa la comunicazione, “penso ad Andrea Vico o Pietro Greco che sono con noi”, e quanto la scienza, “ne parleremo con Filippo Martelli e Angelo Guerraggio”. Fermo è entrata nella tre giorni che la mette al centro del pensiero con Fermhamente.

FERMO - Luigi Amodio, direttore della città della scienza di Napoli. È uno dei membri del comitato scientifico di Fermhamente e spetta a lui aprire la tavola rotonda che dà le linee al festival e al senso di comunicare la scienza. “Importante che queste tipo di esperienze non avvengano solo nelle grandi città, da Genova a New York, ma che anche in centri di provincia”.

Quanto pesa la comunicazione, “penso ad Andrea Vico o Pietro Greco che sono con noi”, e quanto la scienza, “ne parleremo con Filippo Martelli e Angelo Guerraggio”. Fermo è entrata nella tre giorni che la mette al centro de pensiero. ““Non solo scuole di Fermo, non solo università della regione, non solo ribadisco. Perché Fermo parte da qui per far uscire oltre al lato umanista la sua anima scientifica, che non è dicotomica” esordisce l’assessore Francesco Trasatti. “Emblema è la sala del mappamondo che è uno straordinario elemento artistico, ma al contempo il mappamondo è scienza per la sua realizzazione e per quel che rappresenta. Non dimentichiamo che la biblioteca è una delle prime dieci in Italia grazie ai suoi fondi scientifici. E poi c’è il museo polare. Allargando l’orizzonte c’è un patrimonio didattico offerto dalle sue scuole” prosegue.

Ma a chi parlano matematici, fisi e ricercatori in un tempo in cui le vere protagoniste sono le bufale, le fake news? “Noi dobbiamo fornire gli strumenti, insegnargli ad andare alla fonte, non credere a quello che viene proposto e detto dall’amico. Dobbiamo cambiare, non più solo lezioni che non appassionano, ma linguaggio comprensibile”.

Per cui è importante comunicare la scienza. “È bella e affascinante, è il momento di esperienza”. Ma non è questa l’unica ragione, cercheremo di scandagliare le altre ragioni. “Parto dal titolo ‘la scienza è addosso’ perché noi siamo immersi in un mondo fatto di tecnologia. E poi paghiamo con le tasse la scienza pubblica e quindi è giusto sapere come spendiamo le nostre risorse. I temi si intrecciano, inclusi quelli di etica se pensiamo al fine vita” sottolinea il fisico Filippo Martelli.

Dal villaggio globale al bar globale, la scienza è di fronte a nuove sfide. Ma sa che parte dalla slide di Andrea Vico, giornalista e divulgatore scientifico: “Quando un uomo con il ragionamento incontro un uomo con lo slogan, l’uomo con il ragionamento è un uomo morto”: per lo meno se non cambia i tempi di comunicazione, non certo i contenuti. perché su quello ha ragione Pietro Greco: “Viviamo in un periodo in cui sembrano dominare. Nel lungo periodo l’uomo con il ragionamento avrà ragione. Social network carica distruttiva, ma sono convinto che usciremo e ci dimenticheremo delle chiacchiere”.

Sperare è lecito, ma intanto la scienza ha bisogno di certezze. E va avanti. Come nel caso della Politecnica e dei progetti tra realtà aumentata e un manifatturiero che deve diventare più tecnologico, magari usando i post doc che ieri hanno brindato alla pubblicazione del loro studio su Neurocomputing.

“La scienza ha dei valori chiari: è la parte della cultura umana con un valore in sé. Ci aiuta a distinguere il vero dal falso, o il presumibilmente vero. Non è altro che un metodo matematico dello spirito critico. Di certo più si conosce e si studia e più le capacità critiche aumentano” ribadiscono relatori che sul tavolo hanno Prisma, la nuova rivista dedicata al mondo della matematica: “Non sono qui a spiegarvi il teorema di Pitagora. Il matematico non è uno scemo che vive di teoremi. Simo fieri del nostro linguaggio, ma abbiamo bisogno di altre culture, non siamo dei talebani. Per questo abbiamo bisogno della società, perché noi cerchiamo di portare idee per risolvere i problemi”. Questa è la scienza, questo è Fermhamente.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.