La Rassegna Organistica del Fermano torna a Monterubbiano con un duo del 'cantare antico'

FRATINIGUADAGNINI concerto

Domenica 7 concerto per organo e controtenore: raffinata esecuzione di musiche per organo portativo (Giulio Fratini) e voce (Stefano Guadagnini).

MONTERUBBIANO – Dopo alcuni anni di assenza, grazie alla collaborazione con il Comune, la Rassegna Organistica della Marca Fermana torna a Monterubbiano.
Alle ore 17 di domenica 7 ottobre nella chiesa di San Giovanni concerto “del belcanto antico” con il duo Stefano Guadagnini (controtenore) Giulio Fratini all’organo portativo.
“A Monterubbiano non ci sono organi concertanti – dice il presidente dell’Accademia Organistica Elpidiense, Giovanni Martinelli – ma dopo alcuni anni volevamo tornarci. Grazie all’amico organaro ed organista Fratini avremo a disposizione un organo da concerto. La soluzione proposta dal Sindaco nella chiesa di San Giovanni renderà l’evento ancora più interessante”.
Organista, cantore, ma soprattutto organaro e cembalaro, Giulio Fratini collabora da sempre con l’Accademia: a Monterubbiano suonerà un organo portativo a quattro registri di sue fabbricazione, eseguendo brani sia solistici sia in duo. Stefano Guadagnini, romano, è una delle più interessanti voci del “cantare antico”: controtenore, è cantore della prestigiosa Cappella musicale pontificia “Sistina” oltre a svolgere una intensa attività concertistica, partecipando nella messa in scena di opere anche contemporanee.
A Monterubbiano il duo eseguirà musiche dal medioevo ai nostri giorni, di Perutin, Dufay, Monteverdi, Froberger, Campra, Rossini, Gounod, Bottazzo, Perosi.