08162018Gio
Last updateMer, 15 Ago 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Il mondo di Libri...Riù: 'C'è chi risparmia fino a 70 euro. Sono tanti per una famiglia'

riulibri

A Fermo abbiamo uno zoccolo ben consolidato in cui dominano le richieste per le medie, anche se sta crescendo la richiesta per i Licei, il Carducci e il Montani”. Un ruolo l’hanno giocato a livello di promozione anche le dirigenti. Il servizio funziona bene anche a Montegiorgio.

FERMO – Fermo - Montegiorgio, si riconferma il tandem della solidarietà che vuole ridare vita ai vecchi libri. Sociale e cultura che si fondono. “I ragazzi possono imparare cosa significa scambiare qualcosa. Ma al contempo aiutiamo le famiglie, non solo quelle bisognose, perché tra trasporto, mense e corredi la scuola diventa sempre più un lusso necessario. Noi aiutiamo tutti con il baratto del libro” spiega l’assessore ai servizi sociali di Fermo, Mirco Giampieri.

Partner è l’Ambito sociale, ma braccio sul campo sono le associazioni. Da lunedì 20 per un mese l’ex mercato coperto e il chiostro di Montegiorgio diventano il luogo dove ritrovarsi. Giordana Bacalini, vicesindaco di Montegiorgio, conferma l’impegno: “Per noi è il terzo anno. Siamo convinti che un comune con scuole superiori, oltre che elementari e medie, deve supportare gli studenti. Non è un’iniziativa per Montegiorgio, ma per tutta la Valtenna”. L’esperienza sta funzionando, “giovani e genitori aderiscono e da settimane già ce lo chiedono” ribadisce l’assessore.

Patrizia Pasquali, cooperativa Poiesis, è la cooperativa che si occupa del sociale in diverse zone del Fermano: “Per il secondo anno gestiamo lo scambio dei libri. La scelta della Nuova Falegnameria è anche un modo per dare attenzione al centro. Se necessario siamo pronti ad aprire anche nel fine settimana”.

I due luoghi sono in rete e quindi lo scambio è totale. Gaia Capponi ed Elisa Lanciotti per LiberaLibri spiegano che “i primi giorni sono rivolti alla raccolta del materiale da cambiare. Chi vorrà cercare è invitato a presentarsi dopo qualche giorno. Armarsi di pazienza è importante”. Piacciono le due sedi. “A Fermo abbiamo uno zoccolo ben consolidato in cui dominano le richieste per le medie, anche se sta crescendo la richiesta per i Licei, il Carducci e il Montani”. Un ruolo l’hanno giocato a livello di promozione anche le dirigenti, in special modo delle medie inferiori, che hanno organizzato incontro con i rappresentati di classe e gli organizzatori di ‘Libri..riù’.

Ci sarà anche una convenzione con le attività commerciali della zona. “Per ogni scambio effettuato consegneremo un buono per cui ragazzi e famiglie avranno un piccolo acquisto sullo sconto di un gelato o un pezzo di pizza” ribadisce la Capponi.

“Novità è che inseriremo su un tablet, messo a disposizione dell’Ambito, tutti i nominativi dei libri. Questo agevolerà la ricerca di chi si presenta al mercatino. Nel passato ci sono anche famiglie che hanno trovato tre libri in un colpo solo, arrivando a risparmiare anche 60 euro”.

Annalisa Firmani e Silvia Marinangeli, ludoteca Riù della cooperativa Il Picchio, porta nel nome la: “La nostra mission, a livello regionale, è proprio per il riuso dei libri. Fermo è una delle cinque attivate. Puntiamo a sensibilizzare le nuove generazioni, che diventano le ambasciatrici in famiglia. Non solo riciclaggio e raccolta differenziata, il Riù educa a una riduzione dei rifiuti attraverso il salvataggio degli oggetti destinati al bidone della spazzatura. Abbiniamo economia a crescita sociale”. Non solo scambi, ma anche acquisto, con i testi che costeranno la metà, se non meno del prezzo originale. “Da un anno tanti ragazzi direttamente, grazie ai social che hanno avvicinato molto i più giovani”. La richiesta finale è dell’assessore Giampieri: “Se non usate più i vocabolari, portateceli: servono e sono richiesti dai ragazzi della Consulta”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.