08162018Gio
Last updateMer, 15 Ago 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Bando Periferie, la Provincia protesta. I 5 Stelle di Fermo alzano la voce. Zacheo critica

mirko temeprini

Non sarebbe il caso di Lido Tre Archi: “Ha una funzione importante di rilancio del quartiere e sappiamo bene che questo è stato, fin dal principio, anche uno dei punti fermi dell'amministrazione e volontà del Consiglio nella sua interezza” ribadiscono i consiglieri comunali Mirko Temperini e Marco Mochi.

FERMO – Bando periferie e quindi riqualificazione di Tre Archi sospesa? Il Movimento 5 Stelle di Fermo non ci sta: “Tanti sono stati i passaggi in Consiglio Comunale nei quali abbiamo apprezzato il lavoro fatto e ci siamo attivati, sin da subito, in sua difesa. Siamo consapevoli dell'utilità del progetto ed è nostra intenzione fare tutto il possibile perché non venga posticipato. La necessità che il Governo ci ha palesato è quella di distinguere tra i Comuni che hanno dato avvio a progetti già esecutivi e su cui si è già investito per il rilancio delle periferie e chi invece utilizza questo fondo al solo scopo di creare progetti di facciata”.

Questa sarebbe la motivazione, come auspicato da Calcinaro, ovvero la scrematura tra chi ci ha investito davvero tempo e risorse e chi no. Ma c’è un altro punto che deve preoccupare Fermo: “Il Decreto ha anche confermato l'immediato finanziamento ai primi 24 progetti che hanno ricevuto un punteggio superiore a 70/100. Dei restanti progetti, verrà valutata l'effettiva funzione di rilancio per le periferie, compreso il progetto di Lido Tre Archi. La ragione di tale nuova analisi è che gran parte dei progetti finanziati, che hanno ottenuto punteggi anche molto bassi, non sono affatto riqualificazioni”. Non sarebbe il caso di Lido Tre Archi: “Ha una funzione importante di rilancio del quartiere e sappiamo bene che questo è stato, fin dal principio, anche uno dei punti fermi dell'amministrazione e volontà del Consiglio nella sua interezza” ribadiscono i consiglieri comunali Mirko Temperini e Marco Mochi.

 

A loro si aggiunge l’appello della presidente della Provincia Moira Canigola: “Gli interventi programmati dal Comune di Fermo, in avanzata fase di elaborazione, risultano indispensabili per la riqualificazione di un contesto urbano fondamentale per l’intero territorio provinciale in quanto l’attuale situazione richiede un forte rilancio e una decisa riconversione per assicurare le migliori condizioni di sicurezza dei cittadini. I finanziamenti sospesi, che erano stati approntati dai Governi del centro sinistra nell’ambito di una strategia di recupero delle periferie - afferma la Presidente Moira Canigola – debbono essere ripristinati con immediatezza e tutte le diverse componenti istituzionali e politiche di questa Provincia debbono compiere ogni sforzo per ripristinare le risorse necessarie per superare l’emergenza nazionale costituita dalle condizioni in cui versano le periferie delle grandi città”.

Il blocco dei fondi potrebbe anche creare problemi a livello di conti pubblici, come ribadisce oggi il consigliere comunale Pasquale Zacheo. Che prima condanna la decisione del Governo, ma poi critica l’azione avviata dal Comune in assenza di coperture: “Avevano tentato di far passare in Consiglio che il 5% di 8.607.500,00 corrispondeva a 596.994,00 (che invece è il 5% di quasi 12 milioni), e che a fronte di una dichiarata urgenza “a disporre di personale tecnico che possa redigere il progetto” si andavano ad assumere 6 vigili urbani. Anche chi non si intendeva di pratiche amministrative era in grado di comprendere che non potevano certo essere i vigili urbani a redigere i progetti tecnici per riqualificazioni urbane. Come se non bastasse tutto ciò, nel Consiglio immediatamente successivo, non solo avevano insistito per deliberare l’assunzione di vigili urbani con i soldi del finanziamento per Lido Tre Archi, ma aggiungevano un’ulteriore delibera con cui impegnavano le stesse risorse, come detto mai conseguite, per le solite e ormai proverbiali feste di piazza. Altro che riqualificazione del quartiere e virtuosismo amministrativo. Di questo passo, chissà cosa ne sarebbe stato di Lido tre Archi e delle risorse pubbliche destinate per la sua riqualificazione qualora fossero effettivamente arrivate.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.