07202018Ven
Last updateGio, 19 Lug 2018 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Habemus indice di vulnerabilità: il liceo Classico Annibal Caro è a 0,64. Ma per restare serve l'1

canigolacell

Proprio per questo motivo, dopo il sisma del 2016, il commissario per la ricostruzione non esitò a finanziare la realizzazione di un nuovo edificio da destinare al liceo Classico.

 

di Raffaele Vitali

FERMO – Il liceo Classico di Fermo, prima o poi, la sua sede in centro la lascerà. È scritto. Non nella volontà politica, ma nei numeri: l’indice di vulnerabilità sismica è, infatti, di 0,64, ovvero appena sopra il livello di agibilità minima (0,6) che evita l'evacuazione. Con la nuova normativa che equipara le scuole agli edifici strategici, l’indice deve invece essere di 1. Anche se nella norma ci sono punti non chiari relativi all'indice. 

Qui si apre la questione. Il liceo classico Annibal Caro è migliorabile-adeguabile? Secondo lo studio effettuato dai tecnici per portare l’indice al livello di legge, e quindi di sicurezza, dovrebbero essere fatti lavori tali che ridurrebbero, e di tanto, gli spazi interni tra tramezzi, chiavi, travi e vie di fuga richieste dalla normativa. E tra l’altro, sarebbe quasi impossibile portarlo a 1 a costi accettabili. Un problema che riguarda quasi tutte le scuole nei centri storici d'Italia e che quindi, presto o tardi, richiederà un cambio di mentalità a livello nazionale con i centri delle città che dovranno per forza reinventarsi, costruendo la propria economia non più sugli alunni.

Proprio per questo motivo, dopo il sisma del 2016, il commissario per la ricostruzione non esitò a finanziare la realizzazione di un nuovo edificio da destinare al liceo Classico. “Noi lavoriamo con un solo obiettivo: garantire la massima sicurezza per alunni e personale scolastico” ribadisce la presidente Moira Canigola. E non da oggi, ma ad ogni incontro che si è susseguito con dirigenti scolastici e comitati genitori, di entrambe le fazioni.

A fronte di questo, si sta lavorando per trovare la miglior soluzione che rechi meno disagio agli studenti delle scuole coinvolte: liceo Classico e media Betti. “Una razionalizzazione degli spazi che abbiamo a destinazione è una delle ipotesi su cui stiamo lavorando insieme con il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro” sottolinea la presidente della Provincia che non entra nel merito delle soluzioni “perché le stiamo valutando, confrontandoci anche con i dirigenti”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.