08212018Mar
Last updateMar, 21 Ago 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Spostamento del Classico, lungo confronto tra la Canigola, "guardo i fatti", e il comitato 'no alla nuova sede'

annibalcaro

Tutti compatti per dire “restiamo in centro per il bene della città e per l’importanza storica del liceo. Tra l’altro – hanno ribadito – non è sicura neppure la zona della Provincia, per cui perché andarsene?”.

FERMO – Lungo incontro tra la presidente della Provincia, Moira Canigola, e il notaio Rocchetti insieme con genitori, insegnanti, commercianti ed ex allievi che avversano il trasferimento del liceo Classico Annibal Caro dal centro di Fermo. Italia Nostra e Fai hanno preso parte all’incontro, come portatori di cultura e quindi vicini a chi vuole la permanenza. Tutti compatti per dire “restiamo in centro per il bene della città e per l’importanza storica del liceo. Tra l’altro – hanno ribadito – non è sicura neppure la zona della Provincia, per cui perché andarsene?”. È emersa la conflittualità con il comitato genitori che “sta facendo crescere la paura tra gli alunni. Siamo preoccupati per questo. Tra l’altro spostandolo si creerebbe una frattura con il liceo Pedagogico” ha ribadito la delegazione che si è presentata con 600 firme cartacee che insieme a quelle online arrivano a 1500.

La presidente ha ascoltato e poi ha spiegato: “Ragiono con gli elementi razionali, non con la paura. L’iter è iniziato per il nuovo edificio e sta andando avanti. Gli ho anche spiegato che l’indice di vulnerabilità non è l’unico elemento per valutare la sicurezza. Sono aperta al confronto, ma ho ribadito che il finanziamento è finalizzato, su volontà della Regione Marche, alla realizzazione del nuovo edificio”. La volontà politica fu chiara: “Se il costo è maggiore ma permette la realizzazione di un nuovo polo, siamo favorevoli alle nuove sedi”. Il finanziamento è quindi, al momento, blindato. “Nessuna promessa da parte mia, ma la conferma che quando avrò l’indice, che è in arrivo per l’Annibal Caro e l’istituto di Amandola, riconvocherò tutti”.

Botta e risposta anche sulla ‘chiusura del Classico’ di questa settimana. “Un assist a chi vuole il trasferimento” la critica della delegazione. “Non diciamo cose senza senso, noi dobbiamo fare controlli e ifatti le scuole chiuse sono diverse, tutte quelle con certe caratteristiche”. Discussione anche sulle lettere inviate da alcuni genitori: “Un clima poco costruttivo che non si può avallare e rischia di condizionare le scelte” la chiusura di Rocchetti e company a cui la Canigola ha semplicemente replicato con un “non mi faccio condizionare da niente e nessuno. Agiamo sui dati e facciamo quello che serve”.

Raffaele Vitali

Per approfondire VIOLONI: SBLOCCHIAMO LE MANUTENZIONI

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.