06202018Mer
Last updateMar, 19 Giu 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Tutti ai seggi: alle 19 nel Fermano ha votato il 62%. Code ma nessun disagio nelle Marche

seggio2018

i vota anche nelle zone terremotate, con una buona affluenza. La Regione ha organizzato servizi bus per raggiungere i seggi.

FERMO – Code ai seggi. Pare incredibile ma è così. L’Italia torna al voto e ci torna con convinzione. Un bel segnale, a prescindere da come finirà. Perché alle 19 nelle marche ha votato il 62,22 degli aventi diritto per la Camera, contro la media nazionale del 58,44%. Entrando nello specifico, la provincia di Fermo ha il 62,29% ed è la seconda dietro Pesaro dove è andato alle urne il 65,4% dei cittadini. Seguono Ancona con il 61,72%, Ascoli Piceno 60,08% e Macerata 60,75%, che ha registrato code di 40'. Già alle 12 era andato più del 20%. Si vota anche nelle zone terremotate, con una buona affluenza. La Regione ha organizzato servizi bus per raggiungere i seggi. Nel Maceratese, c'è chi usufruirà delle nuove scuole: ad esempio a Pieve Torina dove era stato inaugurato in nuovo Comprensivo 'Paoletti’, e a Sarnano nella scuola 'Costà finanziata dal Friuli Venezia Giulia. Altrove si sono usati moduli abitativi, come a Castelsantangelo sul Nera: uno per il seggio, un altro per le forze dell'ordine. A Caldarola verranno utilizzati tre moduli container (uno per i militari di presidio) dove abitavano famiglie prima di entrare nelle Sae. Nell'Ascolano, ad Arquata del Tronto i tre seggi sono nella scuola costruita con i fondi raccolti dalla Fondazione La Stampa-Specchio dei tempi. Altrove, come a Montemonaco, il Comune ha preso in prestito locali della curia.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.