01242018Mer
Last updateMer, 24 Gen 2018 9am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Le sfide di Trasatti: riaprire nel 2018 il Terminal e palazzo dei Priori

trasattiufficio

2017 chiuso con successo: San Filippo Neri ha riaperto e solo nel mese di dicembre ha collezionato 1.500 visitatori; record di abbonati, 520, al teatro dell’Aquila; Torre di Palme all’interno dei Borghi più Belli d’Italia.

FERMO – Per sua natura Francesco Trasatti guarda al futuro. E fa bene, perché il 2018 sarà un anno veramente impegnativo per l’assessore alla cultura e Turismo di Fermo. “Sarà il frutto di un lavoro articolato e armonico curato in modo razionale per dare un’offerta culturale moderna e che identifichi sempre più Fermo città di cultura, arte e bellezza” spiega. Alcuni nastri verranno tagliati grazie al lavoro iniziato dal giorno dell’elezione. Si comincia in primavera con l’apertura dei Musei scientifici a palazzo Paccarone. Poi, due perni del rilancio del centro storico: la riapertura del palazzo dei Priori, che purtroppo non avverrò per l’estate e l’apertura del Terminal, come luogo del contemporaneo, con tanto di bar, entro l’inverno.

Nel mezzo c’è una tappa fondamentale per il futuro museale di Fermo, ovvero la gara di gestione del servizio che andrà a guidare il nuovo piano museale del centro storico con restyling del piano terra di Palazzo dei Priori. “Per un nuovo anno che è solo all’inizio e che ha diversi e ambiziosi traguardi da raggiungere, la cultura ed il turismo nel 2017 vanno in archivio comunque con un ricco carnet di risultati” prosegue Trasatti, che ha davanti a sé un lungo elenco di ‘fatto’ che si può riassumere con un paio di numeri: San Filippo Neri ha riaperto e solo nel mese di dicembre ha collezionato 1.500 visitatori; record di abbonati, 520, al teatro dell’Aquila; Torre di Palme all’interno dei Borghi più Belli d’Italia.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.