04242018Mar
Last updateLun, 23 Apr 2018 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Fermo, l'assessore Ciarrocchi tra Tari bassa e cura del verde: "Obiettivo spiaggia per disabili a Lido"

ciarrocchi consigliere

Se questo è quello che appare maggiormente, c’è poi un lavoro che non passa sotto i riflettori: “L’ingente mole di lavoro quotidiano dell'ufficio ambiente, che mi sento veramente di ringraziare, ha permesso la cura maniacale dei cimiteri comunali,  gli interventi sempre tempestivi in casi di bonifica".

FERMO – Tanto lavoro nel 2017 per l’assessore all’Ambiente di Fermo, Alessandro Ciarrocchi, ma anche già due obiettivi ambiziosi sulla scrivania da completare prima della fine del mandato: “Una spiaggia attrezzata per disabili a Lido di Fermo e finalmente realizzare la pista ciclabile nelle aree costiere ancora sfornite”. Nel 2017 le stellette che si è appuntato sulla giacca da avvocato sono chiare: raccolta differenziata su tutta la città, cura e manutenzione del verde, spiagge più attrezzate con bagni e docce, riqualificazione dei quartieri e nuovi servizi per la cittadinanza mantenendo la tari ai livelli più bassi in Italia. “Il dato da cui partire è ovviamente il sistema rifiuti e la raccolta differenziata: abbiamo costantemente interagito e sollecitato l'Asite a completare celermente il progetto di istallazione dei nuovi sistemi di raccolta differenziata che sicuramente produrranno ed hanno già prodotto un notevole miglioramento del servizio e del rendimento in termini di percentuali”. Migliora anche la discarica, secondo l’assessore: “Completato l'iter per il primo stralcio funzionale dell'impianto TMB, sono stati ultimati i lavori per l'ampliamento per ulteriori 70 mila metri cubi. Il tutto in attesa di deliberare in merito al progetto per il biodigestore”. 

La cura del verde è dall’inizio dell’amministrazione Calcinaro uno dei punti fermi. Ultimi interventi in viale della Carriera: “E’ stato approvato il regolamento del verde urbano, è proseguito l'affidamento del servizio di manutenzione ad Asite che ha permesso finalmente di intervenire anche in aree e zone con interventi di manutenzione attesi da anni, penso alle palme sul lungomare e sono stati attivati i primi affidamenti del verde ad enti o associazioni di quartiere secondo il principio di sussidiarietà”.

@raffaelevitali

E se questo è quello che appare maggiormente, c’è poi un lavoro che non passa sotto i riflettori: “L’ingente mole di lavoro quotidiano dell'ufficio ambiente, che mi sento veramente di ringraziare, ha permesso la cura maniacale dei cimiteri comunali,  gli interventi sempre tempestivi in casi di bonifica e/o dissesto idrogeologico, il costante monitoraggio dei corsi d'acqua e la tanta attività di prevenzione, soprattutto sulle essenze arboree, il servizio di custodia dei cani per il quale è stata esperita una gara europea, non disdegnando di introdurre sempre nuovi servizi, ad esempio il riuscitissimo ed apprezzatissimo bando per le case dell'acqua”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.