01242018Mer
Last updateMer, 24 Gen 2018 9am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Fermo, il 2017 in giallo dell'assessore Ingrid Luciani: "Protezione civile con più mezzi e risorse"

Prociv neve notte 2 800x450

Ingrid Luciani si prepara all’atteso trasferimento degli uomini del servizio di protezione Civile da piazzale Azolino nella nuova sede di piazza Dante, logisticamente più centrale.

FERMO – Il 2017 dell’assessore Ingrid Luciani è stato anche l’anno della Protezione Civile. “Oltre a svolgere un ruolo essenziale nella gestione e nel superamento dell'emergenza sismica che in alcuni momenti si è sommata ad altre emergenze di carattere meteorologico o di ricerca di persone scomparse, effettuando complessivamente oltre 80 interventi, ha inoltre proseguito la sua attività nello svolgimento dei normali compiti istituzionali, provvedendo in seguito alla preparazione del Piano Comunale dell'Emergenza, approvato in C.C. nel luglio 2016, ad aggiornare il Regolamento del Gruppo comunale di Protezione Civile, approvato in C.C. nel marzo 2017” spiega l’assessora.

Sembra qualcosa di semplice, ma in realtà serve un grande lavoro di coordinamento che Fermo ha la fortuna di poter affidare a chi della Protezione Civile è un esperto: il disaster manager Francesco Lusek. Una figura di cui le amministrazioni, quantomeno i capoluoghi di provincia, dovrebbero dotarsi in pianta organica. Perché saper rispondere all’emergenza è fondamentale, ma c’è un lavoro di formazione precedente che andrebbe fatto senza sosta e soprattutto continuamente oliato. Il gruppo in giallo di Fermo da questo punto di vista è un modello, con esercitazioni settimanali e confronti costanti al proprio interno, inserendo anche giovani impegnati con il servizio civile nell'ufficio sisma.

“Per migliorare il servizio, è stata implementata la dotazione delle risorse strumentali al fine di svolgere in modo più efficace ed efficiente i servizi svolti mediante l’acquisto di un nuovo mezzo comunale opportunamente equipaggiato” conclude Ingrid Luciani che si prepara all’atteso trasferimento degli uomini del servizio di protezione Civile da piazzale Azolino nella nuova sede di piazza Dante, logisticamente più centrale.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.