09232017Sab
Last updateSab, 23 Set 2017 1pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Agricoltura sociale e bio, il futuro di Montevarmine è scritto nel bando. "Più punti per chi recupera la Rocca"

incontro su rocca montevarmine
roccamontevarmine

“È vero che gli immobili sono 38, ma in buono stato sono solo due. Per gli altri il bando prevedrà la messa in sicurezza, non una tempistica di ristrutturazione” precisa Borraccini.

FERMO – Immaginate 580 ettari di terreni, 480 coltivabili, 38 immobili, tra casolari e strutture varie. Immaginate e vedrete davanti a voi il mondo di Rocca Montevarmine, il comprensorio del comune di Fermo incastonato dentro il territorio di Carassai. “Agricoltura sociale e biologica, ecco il suo estino” sottolinea Gionata Borraccini, consigliere comunale di Fermo che sta seguendo passo passo l’iter di rilancio della zona.

“L’eventuale investimento su Rocca e ristorante – precisa il sindaco Paolo Calcinaro – sarà utile in fase di punteggio, ma non è vincolante”. Tra l’altro la Rocca è stata anche visionata e valutata con le schede Aedes, i quanto sono state trovare delle lesioni. Ma non sarà di certo una delle priorità della ricostruzione nazionale.

Il sindaco Calcinaro si è incontrato anche con il collega di Carassai per ragionare sul futuro dell’area con una visione comun. E da lì è nata l’idea di inserire nel bando, che uscirà entro settembre, anche la gestione della Rocca come opzione. “È vero che gli immobili sono 38, ma in buono stato sono solo due. Per gli altri il bando prevedrà la messa in sicurezza, non una tempistica di ristrutturazione” precisa Borraccini.

La gara per la gestione è molto attesa, potranno concorrere cooperative, reti d’impresa, “in ogni caso un soggetto unico perché il territorio non è smembrabile, noi vogliamo dare un futuro chiaro a Montevarmine: agricoltura sociale e biologica” ribadisce il consigliere.  “Sarà il secondo esempio cittadino dopo quello che abbiamo fatto con Montepacini” aggiunge l’assessore Ciarrocchi.

La base d’asta sarà di 100mila euro, che è la soma che il Comune fino a oggi ha incassato dai terreni dati in gestione ai singoli soggetti che ora, per rimanere, dovranno unirsi tra loro. Se ne parlerà oggi alle 1830 nel lo spiazzo della Rocca con un neonato comitato di cittadin che vuoel impegnarsi nel recupero dell'area.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.