05262017Ven
Last updateVen, 26 Mag 2017 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Il gotha del Pd tra Amandola e P.S.Giorgio. Nicolai: "Noi sul territorio senza magliette gialle"

nicolaiprimopiano

Il giovane segretario ha organizzato nel giro di 24 ore un incontro d’alto livello per contenuti e protagonisti per parlare d’Europa e un confronto con i consiglieri regionali e i territori terremotati.

FERMO – Vuole tornar al centro della discussione e dell’azione politica il Partito democratico fermano guidato da Paolo Nicolai. Il giovane segretario ha organizzato nel giro di 24 ore un incontro d’alto livello per contenuti e protagonisti per parlare d’Europa e un confronto con i consiglieri regionali e i territori terremotati

A Porto San Giorgio, David Palace ore 15, arrivano sabato il vicepresidente del Parlamento Europeo David Sassoli. Ma non solo, perché al suo fianco ci saranno anche l’europarlamentare Nicola Danti, il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, l’assessore regionale alle Politiche europee, Manuela Bora, il presidente Anci Marche, Maurizio Mangialardi. Con il tema "Le Marche regione d'Europa" si apre il ciclo di sei incontri che il Pd regionale guidato da Francesco Comi porta sul territorio. “Siamo l’unnico partito capace di mettere sul campo iniziative a 360 gradi in sinergia con gli attori politici, sociali ed economici dei territori. Abbiamo a che fare con un futuro incerto che nelle attuali condizioni non può che creare una sfiducia nelle istituzioni, specialmente quelle europee, considerate responsabili, per bocca dei populisti, della instabilità materiale e della mancanza del benessere finora garantito. Prima di interrogarci su quali potrebbero essere le giuste soluzioni per l'unità sarebbe meglio partire dalle cause che hanno portato alla sfiducia nel progetto Ue” sottolinea Nicolai che ha una sua ricetta alla disaffezione: “I principali partiti europei devono reinventare il ruolo della politica e dei suoi obbiettivi focalizzandosi sullo sviluppo e la creazione di una rete che deve includere tutti gli attori sociali".

Prima dell’Europa, però, c’è il presente complesso dei Sibillini: “Venerdì saremo ad Amandola, un passaggio fondamentale anche per avere una visione generale sull'emergenza che ha cambiato l'agenda delle politiche del territorio, dalle province ai comuni”. Ed è su questa vicinanza che Nicolai manda il suo messaggio ai vertici nazionali del Pd e al segretario Matteo Renzi che ha pensato di proporre le ‘magliette gialle’ tra le macerie: “Quella di domenica voluta dal Pd nazionale può essere una iniziativa in più per dare attenzione, ma è bene tenere conto che i nostri amministratori locali sono stati sempre presenti sul territorio con un profilo basso e rispettoso. Pr questo eviterei magliette gialle".

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Loira ricorda il carabiniere Beni

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.