05262017Ven
Last updateGio, 25 Mag 2017 9pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

"Serve una struttura d'élite": 2,5 milioni di euro per comprare la Casina delle rose

casinadelelrose

Ciarrocchi: “L’obiettivo è di renderla fruibile nel minor tempo possibile. Questo perché ci siamo resi conto che, visti gli ottimi risultati con i quali è stata recepita la nostra offerta culturale, turistica e commerciale fino ai tragici eventi connessi al terremoto, la città ha palesato estremo bisogno di un’altra struttura d’élite".

FERMO - 

Il comune tira dritto: la Casina delle rose si potrà vendere. Questo il risultato della quinta discussione all’interno della Commissione Patrimonio, questa la volontà dell’amministrazione Calcinaro. Anche perché, le proposte arrivate dalla minoranza, non hanno convinto nessuno dei consiglieri che guidano il Comune: “Dopo ben 4 Commissioni è necessario e indispensabile adottare una decisione definitiva – spiega Stefano Faggio, Presidente della Commissione – sulla Casina delle Rose non è possibile perdere ulteriormente tempo. Si tratta di un bene immobile che è parte del patrimonio della città, che non verrà svenduto come viene fatto credere. Di certo le proposte fino ad ora avanzate dalla minoranza come farne la casa del cinema o un ostello della gioventù, oppure una struttura ricettiva per la dieta mediterranea oppure la realizzazione di un impianto energetico a idrogeno sono di difficile realizzazione mentre inesorabilmente il tempo scorre”.

E così, ecco che l’assessore Ciarrocchi chiarisce il da farsi: “L’obiettivo è di renderla fruibile nel minor tempo possibile. Questo perché ci siamo resi conto che, visti gli ottimi risultati con i quali è stata recepita la nostra offerta culturale, turistica e commerciale fino ai tragici eventi connessi al terremoto, la città ha palesato estremo bisogno di un’altra struttura d’élite in tema di ricettività. In questa direzione, la scelta della nostra Amministrazione rimane quella di prevedere l’alienazione come unica opzione con cui tendere a questo risultato”.

Insomma, si vende, ma con modalità da definire: “Abbiamo recepito alcune indicazioni dell’opposizione, come quella di differire l’acquisto ad una data successiva, prevedendo all’uopo una forma di affitto con riscatto o come quella di rendere più appetibile l’offerta, impegnandoci a riqualificare l’area del Girfalco, cominciando dall’ascensore di collegamento”. Chi vorrà comprarla dovrà spendere 2,5 milioni di euro, stima dell’Agenzia del Territorio. “Non ci saranno modifiche di volumetrie. Con questi presupposti e punti cardine – conclude l’assessore - effettueremo l’ultimo passaggio in Commissione per definire i dettagli di quello che sarà un bando che, auspico, avrà luce prima dell’estate”.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Loira ricorda il carabiniere Beni

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.