Lotti di Casabianca, l'avvocato Chiodini salva il Comune: "Non ha responsabilità civili"

chiodini

L’avvocato Chiodini ha presentato una eccezione di forma che non solo ha estromesso il Comune dalla responsabilità civile, ma ha fatto decadere la Coop come parte civile del processo.

FERMO – Fuori dal processo. Colpo da azzeccagarbugli dell’avvocato Stefano Chiodini, difensore nel processo sui Lotti di Casabianca del Comune di Fermo. Oggi c’era l’udienza in cui si discuteva della responsabilità civile del Comune, chiamato in causa dalla Coop che riteneva responsabile l’Ente stesso visto che imputati ci sono un ex dirigente e un ex assessore.

L’avvocato Chiodini ha presentato una eccezione di forma che non solo ha estromesso il Comune dalla responsabilità civile, ma ha fatto decadere la Coop come parte civile del processo. Come ci è riuscito? “Chi aveva depositato la costituzione a parte civile lo aveva fatto senza titolo” sottolinea soddisfatto il sindaco Paolo Calcinaro che ringrazia il legale. Chiodini, insomma, è stato abile a scovare un errore formale che, tra l’altro, non può essere più rimediato.

Il Comune è quindi salvo e non dovrà pensare a possibili richieste milionarie in caso di condanna favorevole alla Coop, ma al contempo Chiodini ha fatto un ‘regalo’ anche agli altri indagati che non avranno per la parte civile di fronte al colosso Coop.

Raffaele Vitali