02162019Sab
Last updateSab, 16 Feb 2019 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Più investi in ambiente e sostenibilità, più guadagni: Porto Sant'Elpidio e Fermo stupiscono l'Europa

pseeuropa

È soddisfatto Carrabs, presidente della società di servizi regionale Swin, in pole nella gestione dei 36 comuni aderenti che fanno parte di un piano che oggi coinvolge sei Paesi.

FERMO – Essere considerati una best practice a livello europeo è un bel risultato. È il caso delle Marche e del suo progetto europeo Empowering (Horizon 2020), rafforzato dall’attuazione del Patto dei Sindaci, trasferendo così il know how all’interno della pubblica amministrazione dei paesi europei. È soddisfatto Carrabs, presidente della società di servizi regionale Swin, in pole nella gestione dei 36 comuni aderenti che fanno parte di un piano che oggi coinvolge sei Paesi (Italia, Croazia, Spagna Ungheria Romania, Grecia), oltre 300 tra funzionari pubblici di livello locale e regionale formati, con capacità e competenze accresciute. “Sono contento perché è aumentata del 45% delle adesioni dei comuni marchigiani al Patto dei Sindaci che prevede 6 strategie energetiche regionali di decarbonizzazione e 6 modelli di strumenti innovati di finanziamento”.

Tra i comuni più attivi ci sono Fermo e Porto Sant’Elpidio. “Come città ci stiamo impegnando con politiche ambientali e di sostenibilità: le case dell’acqua, il centro del riuso, l’illuminazione a led in città e negli edifici pubblici, prossimamente le ricariche elettriche e le centraline di rilevazione per l'inquinamento elettromagnetico" racconta il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro.

Parla di “impegno doveroso per i nostri figli” il sindaco-padre Nazareno Franchellucci. Che poi aggiunge una programmazione molto intensa per i prossimi quattro anni di amministrazione comunale a sua guida. Sapendo di partire già da una buona base visti i 3mila punti luce cambiati, quasi completamente, e un regolamento che premia coloro che decidono di realizzare edifici o ristrutturare con l'adozione di protocolli energetici che abbattano quasi completamente i consumi nelle abitazioni private”.

E ora si programma: aumento dei criteri premiali relativamente al regolamento per la realizzazione di edifici ad alto efficientamento energetico; realizzazione di luoghi pubblici collettivi e simbolici, come la nuova scuola alla Corva, con caratteristiche di assoluta efficienza energetica; installazione di colonnine per la ricarica di auto elettriche; ciclabili sul Tenna e verso Civitanova; linee di ciclabile urbana. “La Regione Marche ha annunciato, tramite l'assessore Bora, che tutti i comuni che hanno aderito al patto e che porteranno avanti le buone pratiche saranno privilegiati nella stesura di graduatorie per l'assegnazione di fondi comunitari”. Aggiunge Carrabs: “I fondi 2021-2027 possono essere una grande opportunità per i territori che sapranno progettare e intercettare queste risorse”.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.