02162019Sab
Last updateSab, 16 Feb 2019 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Salvano, una scuola baciata dal sole che i bambini coloreranno. 'Gli spazi che sognavamo'

sindacorocco

Il sindaco ha ribadito la soddisfazione per un intervento doveroso: “Questo è uno dei giorni in cui si sente la gioia di essere sindaci, occasioni che ti ripagano di tanti sacrifici e impegno e anche preoccupazioni".

FERMO - Le pareti delle nuove aule sono ancora spoglie, la maestra Gabriella le ha volute così per lasciare spazio ai bambini, per i colori e le storie che verranno. È la nuova scuola di Salvano, due aule in più per la primaria, una per l’infanzia e una palestra che potrà essere a disposizione anche del quartiere, al taglio del nastro il sindaco Paolo Calcinaro e la dirigente Marinella Corallini che ha sottolineato: “Aspettavamo da tanto la fine di questi lavori e finalmente riusciamo a dare respiro ad una scuola che sempre di più vuole essere punto di riferimento per le famiglie e per il territorio. In particolare vogliamo aprirci sempre di più all’esterno, luogo di ascolto e confronto”.

Il sindaco ha ribadito la soddisfazione per un intervento doveroso: “Questo è uno dei giorni in cui si sente la gioia di essere sindaci, occasioni che ti ripagano di tanti sacrifici e impegno e anche preoccupazioni. Il lavoro è stato effettuato veramente a regola d’arte dalla ditta Frama di Afragola, ci ha lavorato benissimo l’assessore Ingrid Luciani ma anche l’ingegner Daniela Diletti e il progettista Finucci. È una tappa importante ma non è l’ultima per questa scuola che ha ottenuto un ulteriore finanziamento di 700 mila euro per l’adeguamento sismico, da portare a termine nel giro di due estati. In questi giorni, ha proseguito Calcinaro, abbiamo anche firmato il contratto per l’ampliamento della scuola di Molini, un’attenzione dunque a est e a ovest della città, sempre sulle scuole, perché i soldi che si investono sui nostri ragazzi valgono il nostro futuro”.

A due passi dalla scuola c’è il campo che presto sarà attrezzato per lo sport, a disposizione della scuola nei mesi più caldi, intorno un quartiere che è profondamente cambiato in questi anni, trovando una identità, una piazza, i giochi e i giardini per i bambini. Nella scuola di Salvano arrivano anche i bambini di Marina Palmense e di Torre di Palme che hanno perso da tempo l’infanzia e la primaria, ci sono i pulmini e le famiglie che si spostano volentieri per un edificio esposto a sud, sempre illuminato, pieno di colori e oggi più ampio.

Il vescovo Rocco Pennacchio porta la preghiera e la benedizione: “Il ringraziamento più grande va alle famiglie che ancora scommettono nella vita, in questi bambini e dunque nella scuola. È per noi un’occasione per confermare l’alleanza educativa che ci deve essere, tra la scuola, la famiglia e la chiesa. Inaugurare uno spazio così è una vera gioia, significa prendersi cura di luoghi di interazione dove è possibile che le relazioni umane siano solide e sincere”.

C’è uno striscione grande e pieno di colori nella nuova palestra della scuola Salvano, l’hanno fatto i bambini della scuola colorando i palloncini e scrivendo proprio: “Evviva la scuola di Salvano”. Lo sfondo è verde acceso, per illuminare gli spazi, la scuola è tutta esposta a sud e dunque sempre piena di sole e di calore. Al primo piano ci sono gli spazi per la scuola dell’infanzia, la nuova aula ha le violette su ogni banco, a breve sarà completato tutto l’allestimento da parte delle maestre che si prendono cura dei bimbi e dei luoghi. Spazi più ampi anche al secondo piano, quello della scuola primaria, anche qui colori e possibilità, i bambini sorridono e cantano l’inno nazionale, la festa oggi è tutta per loro.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.